Cronaca

"Sono stanco di vivere, addio". L'amico chiama la polizia che lo salva

Gli agenti del reparto volanti e del commissariato di Ostia, intervenuti immediatamente , hanno trovato l’uomo, già con difficoltà respiratorie, appeso ad una trave del tetto con due cinture strette al collo

"Sono stanco di vivere, addio". queste le parole pronunciate al telefono, da un uomo di 49 anni, all’interno del suo appartamento in zona Castel Fusano. L’uomo all’altro capo del telefono, suo amico e datore di lavoro, intuendo la gravità della situazione, non ha perso tempo e, selezionando il numero unico di emergenza, ha chiesto aiuto alla Polizia di Stato.

Gli agenti del reparto volanti e del commissariato di Ostia, intervenuti immediatamente , hanno trovato l’uomo, già con difficoltà respiratorie, appeso ad una trave del tetto con due cinture  strette al collo.

Tagliate le corde, i poliziotti sono riusciti, in breve tempo, ad affidarlo alle cure del personale medico del 118. L’uomo è stato infine trasportato al pronto soccorso, in codice rosso.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono stanco di vivere, addio". L'amico chiama la polizia che lo salva

RomaToday è in caricamento