rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Esquilino / Via Leopardi

Soldi falsi per pagare la merce nel negozio, in tasca un documento rubato

Il 60enne alla vista dei carabinieri ha cercato di disfarsi del portafoglio

Voleva pagare un negozio con dei soldi falsi. Sono stati i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante ad arrestare all'Esquilino un cittadino del Kosovo di 60 anni, già con precedenti, per i reati di spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate e ricettazione. I militari impegnati in un servizio di controllo del territorio nell’area di Piazza Vittorio, hanno notato il 60enne in via Merulana, camminare in direzione di via Leopardi che, alla vista dei Carabinieri ha cambiato repentinamente direzione e si è diretto all’interno di un esercizio commerciale.

I Carabinieri insospettiti dal comportamento dell'uomo, hanno deciso di seguire il 60enne fino alle casse, mentre era in procinto di effettuare un pagamento, il quale, avvedutosi della presenza dei militari, si è velocemente diretto all’uscita dal locale ed ha cercato di disfarsi di un portafoglio.

Intervenuti nell’immediato, i militari hanno recuperato il portafoglio lanciato dal 60enne sul marciapiede ed hanno accertato che al suo interno erano custodite, 5 banconote da 20 euro e una da 100 euro, risultate tutte false.

La perquisizione personale sull’uomo, ha permesso di rinvenire all’interno della tasca posteriore dei pantaloni, un secondo portafoglio contenente un documento d’identità, intestati ad una persona della provincia di Milano, che ne aveva denunciato il furto lo scorso mese di giugno. L'arrestato è stato accompagnato in caserma, ed è stato trattenuto in attesa rito direttissimo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi falsi per pagare la merce nel negozio, in tasca un documento rubato

RomaToday è in caricamento