Cronaca Prenestino / Via Genazzano, 49

Giallo in via Genazzano: uomo trovato impiccato nel garage esploso

La scoperta da parte dei vigili del fuoco dopo l'intervento di spegnimento nella palazzina di via Genazzano. Da accertare se i due episodi siano collegati

Villa Gordiani: la polizia sul luogo dell'esplosione

Dopo la paura il dubbio. Si tinge di giallo l'esplosione avvenuta intorno alle 10 di questa mattina in un'autorimessa di Villa Gordiani. Le fiamme al civico 49 di via Genazzano sono divampate dopo una forte deflagrazione udita da tutto il vicinato. Poi la colonna di fumo nero si è sprigionata da sotto i locali al pian terreno dell'edificio, creando il panico tra gli abitanti del quartiere del Prenestino.

CADAVERE IMPICCATO - Una situazione di pericolo che ha visto al lavoro per diverse ore cinque squadre dei vigili del fuoco. Una volta domato l'incendio, i pompieri sono riusciti a penetrare nei locali al piano seminterrato facendo la macabra scoperta del corpo privo di vita di un giovane di 34 anni. A causare la morte dell'uomo, trovato carbonizzato, un cavo appeso al suo collo con il quale il 34enne è stato trovato impiccato all'intercapedine di uno dei locali interessati dal rogo.

LA VITTIMA - Identificata successivamente, la vittima si chiamava Sirio Sugamele. Secondo una delle ipotesi investigative, il 34enne, che lavorava nel cinema, potrebbe essersi tolto la vita per il rimorso di aver provocato le fiamme. A quanto ricostruito finora dalla polizia, il giovane trovava nel box interrato e stava lavorando con un frullino quando, forse a causa di una scintilla, le vernici hanno preso fuoco. Sirio Sugamele è stato anche visto da alcuni condomini uscire dal box con i pantaloni avvolti dalle fiamme e qualcuno gli avrebbe gettato alcune secchiate d'acqua addosso, prima di perderlo di vista.

INDAGINI DELLA POLIZIA - Una scoperta che apre nuovi scenari sulle possibile cause che hanno determinato l'esplosione di Villa Gordiani. Resta infatti da accertare se il giovane trovato impiccato sia in qualche modo collegato con l'esplosione o se sia un episodio distaccato dall'incendio che per una incredibile casualità ha portato alla scoperta del cadavere.  Non è chiaro se sia stata proprio la vittima ad appiccare il fuoco. Sul caso indagano gli agenti di polizia del commissariato Prenestino diretti dal dottor Mauro Fabozzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo in via Genazzano: uomo trovato impiccato nel garage esploso

RomaToday è in caricamento