Butta mozzicone di sigaretta nella casa svaligiata: ladro incastrato dal Dna

Il 37enne incastrato dai carabinieri. Il furto lo scorso mese di febbraio in un'abitazione di Rocca Priora ai Castelli Romani

Il mozzicone di sigaretta lasciato dal ladro nell'appartamento di Rocca Priora

Ha commesso un errore lasciando un mozzicone di sigaretta sul luogo del furto. Così i carabinieri della stazione di Rocca Priora hanno dato un volto ed un nome ad un ladro d'appartamento eseguendo una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino romeno di 37 anni, ritenuto responsabile di un furto avvenuto all’interno di una abitazione di Rocca Priora, nel febbraio dello scorso anno.

MOZZICONE DI SIGARETTA - La svolta sul caso è avvenuta durante il primo sopralluogo, quando i Carabinieri hanno repertato un mozzicone di sigaretta rinvenuto sul pavimento dell’appartamento dei Castelli Romani. I Carabinieri del Ris di Roma sono riusciti a rilevare delle tracce biologiche  da cui è stato possibile isolare un DNA che è risultato combaciante con quello  del 37enne, già schedato nella banca dati delle forze dell’ordine. L’uomo è stato accompagnato presso il carcere di Velletri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento