LETTORI - Coordinamento Roma Ciclabile: "Siamo tutti romeni!"

Dichiarazione del Coordinamento Roma Ciclabile: "Abbiamo letto allibiti su "La Repubblica" delle dichiarazioni del consigliere Marchesi del XIII municipio che "ritiene che le rastrelliere installate nell'area pedonale non sono utilizzate"

Dichiarazione del Coordinamento Roma Ciclabile

Abbiamo letto allibiti su "La Repubblica" delle dichiarazioni del consigliere Marchesi del XIII municipio che "ritiene che le rastrelliere installate nell'area pedonale non sono utilizzate, che l'Associazione Ostia in Bici è formata da circa dieci persone, che la pista affianco alla Cristoforo Colombo non è frequentata e che a Ostia gli unici che vanno in bici sono i romeni".

Non commentiamo nel merito le sciocchezze su rastrelliere e associazioni, ci ha già pensato bene Paolo Bonucci, presidente dell'associazione FIAB-Roma Ostia in bici XIII, vogliamo solo osservare, sull'ultima dichiarazione, che:

  • i romeni sono cittadini come tutti gli altri, la loro incolumità va salvaguardata come quella di tutti gli altri cittadini che si muovono in bici ed a piedi;
  • il prolungamento della ciclabile lungo la Colombo è l'unica opera di mobilità sostenibile attuata ad Ostia negli ultimi 5 anni (tra l'altro con un progetto già approvato e fondi specifici già disponibili già dal 2006!), rappresenta per 300 mila abitanti l'unica via di collegamento ciclabile e pedonale tra il litorale e l'entroterra del XIII Municipio, è frequentata quotidianamente da centinaia di utenti e lo sarebbe 10 volte tanto se non terminasse dentro un fosso e non fosse stata inaugurata di fronte alle telecamere dallo stesso Sig.Marchesi senza prevederne il collegamento con il tratto esistente, obbligando gli utenti a percorrere contromano uno degli incroci più pericolosi di tutta Roma!
  • e comunque in un territorio dove l'amministrazione non ha mai preso in seria considerazione la ciclabiltà come mobilità alternativa e sostenibile, sono sempre di più quelli che vanno in bici, per fortuna e nonostante tutto, e sarebbero molti di più ancora se ci fossero meno amministratori come il consigliere Marchesi, e più amministratori impegnati a proteggerne la circolazione, mettendo in sicurezza le strade e riducendo l'aggressività delle auto;

Sarebbe bene che il sindaco Alemanno dichiarasse il proprio dissenso, e della sua amministrazione, verso quegli amministratori che parlano di mobilità senza sapere, visto che è stato appena approvato un Piano quadro della ciclabilità di Roma che comprende anche il territorio di Ostia, e dedicano il loro impegno a discriminare i cittadini in base alla provenienza geografica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Attraversa il Raccordo Anulare e viene investito: morto un uomo

Torna su
RomaToday è in caricamento