Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Si barrica in casa minacciando il suicidio: salvato dagli agenti

Ad allertare i poliziotti un'amica dell'uomo preoccupata per i messaggi ricevuti

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Salario Parioli diretto da Giuseppe Rubino, a trarre in salvo un venezuelano con intenti suicidi. Gli agenti si sono recati in via Panama per una chiamata al 112 da parte di una donna che aveva ricevuto messaggi da un suo amico nei quali manifestava la volontà di suicidarsi.

Immediatamente arrivati sul posto, i poliziotti hanno iniziato a parlare con l’uomo attraverso la porta d’ingresso, richiedendo poi l’intervento dei vigili del fuoco per entrare nell’appartamento con un’autoscala. L’uomo, accortosi dell’imminente ingresso dalle finestre degli investigatori insieme ai vigili del fuoco, si è barricato in casa chiudendo tutte le finestre, usando i mobili come ostacoli, per rendere difficoltoso l’accesso ai soccorritori e chiudendo a chiave le porte interne.

Dopo aver sfondato le porte ed aver tolto gli ostacoli messi a barricata, i poliziotti sono riusciti ad entrare nel bagno. Nel frattempo l’uomo si era sporto quasi completamente dalla finestra, con l’intenzione di voler lanciarsi nel vuoto, ma gli agenti sono riusciti a scongiurare il peggio afferrandolo per i pantaloni e facendolo rientrare in casa.

L’uomo è stato trasportato presso  il pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni per le cure del caso.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si barrica in casa minacciando il suicidio: salvato dagli agenti

RomaToday è in caricamento