Tor Sapienza, sgomberate 60 famiglie rom: polemiche e tensioni in via Salviati

Ruspe, accompagnate da vigili, polizia e carabinieri, stanno smantellando l'accampamento abusivo nel V municipio. Polemiche contro il Campidoglio e il sindaco Marino

"Almeno Alemanno ci metteva la faccia. Marino invece neanche si fa vedere". Sono le parole durissime usate dal presidente dell'Associazione 21 luglio, presente questa mattina allo sgombero delle 60 famiglie rom  fuggite a luglio dal maxi campo di Castel Romano, allestendo baracche di fortuna in via Salviati.

Nessun esponente delle istituzioni, a parte Massimo Barcella, membro del Dipartimento delle Politiche Sociali,  ha fatto capolino a Tor Sapienza. Però non mancavano ruspe, vigili, polizia e carabinieri che hanno invaso l'area, radendo al suolo le baracche sotto gli occhi degli occupanti, agguerriti e urlanti.

Nient'altro che l'attuazione di un'ordinanza emanata i primi di agosto dal primo cittadino, come dichiara lo stesso Comandante Antonio Di Maggio, del corpo di polizia municipale (L'INTERVISTA). Sgombero già programmato per il mese di agosto ma rimandato nel tentativo, evidentemente fallito, di trovare un compromesso.

I rom protestano, perché sulla Pontina non vogliono tornare. Spiega il portavoce della comunità di via Salviati: "Il Comune ci aveva prospettato due alternative, tornare a Castel Romano oppure andare nei centri d'accoglienza, dividendo però le famiglie. Entrambe le soluzioni però non ci vedono d'accordo ed al momento non si sa cosa accadrà". Quali centri? Ancora non si sa. L'unica certezza al momento è la Pontina, che li aspetta con nuovi container. Quelli vecchi sono stati bruciati durante gli scontri etnici che avrebbero spinto il gruppo di rom ad abbandonare la dimora.

Non ha dubbi Carlo Stasolla, della 21 Luglio: "Questo è a tutti gli effetti uno sgombero illegale. Infatti non è stato ancora deciso cosa ne sarà di queste persone. E' la politica del sindaco Marino, sgomberi illegali. Almeno Alemanno aveva il coraggio di metterci la faccia. Lui neanche quella".

Sostengono Amnesty International Italia, Associazione 21 luglio e ERRC: "Lo sgombero forzato di oggi non rispetta gli standard e le garanzie procedurali previste dalla normativa internazionale. Dai riscontri effettuati emergono infatti la mancanza di una reale e genuina consultazione con i rom interessati e l'assenza di alternative abitative adeguate.

I "villaggi della solidarietà" del Comune di Roma - secondo le tre organizzazioni - non possono essere ritenuti un'alternativa alloggiativa adeguata essendo stato comprovato come condurre la propria vita all'interno di detti insediamenti compromette la fruizione di diritti imprescindibili sociali ed economici e condiziona fortemente la vita dei suoi abitanti, spesso anche in dispregio dei diritti umani".

Attimi di tensione quando una donna, su una sedia con un bambino in braccio, è stata portata via di peso dalle forze dell'ordine (IL VIDEO). Scena che ha inasprito ulteriormente il malcontento generale. E intanto che il campo è raso al suolo, fuori li aspetta il bus, pronto a portarli "a casa", da dove sono fuggiti. "Partirà vuoto, perché noi non ci saliamo" urla qualcuno dalla distesa di rottami. Ma altri, pochi, su quel pullman ci salgono.

Sgombero Salviati pullman 2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento