Cronaca Bologna / Largo Guido Mazzoni

Tiburtina, sgomberi sotto la sopraelevata. Cardilli (M5s): "Nell'area in vigore il Daspo urbano"

Quindici le persone, di varie nazionalità, fermate per identificazione. I residenti: "Bene, ma chiediamo anche altro"

Dopo le proteste, gli interventi. Nell'area della stazione Tiburtina mattinata di controlli da parte della Polizia Locale. Agenti del Comando Generale sono intervenuti questa mattina sotto i ponti della tangenziale di fronte alla stazione Tiburtina. Sono state quindici le persone, di varie nazionalità, fermate per identificazione. 

Numerosi i rifiuti, le masserizie e i giacigli rimossi da parte di Ama, che sta provvedendo a ripulire l’area e a ripristinare il decoro.

tiburtina_vigili-2

Si tratta di una prima risposta da parte dell'amministrazione Raggi alle proteste dei residenti seguite all'aggressione ai danni di un magazziniere. Ad essere chiamato in ballo in particolare è stato il delegato alla sicurezza di Roma Capitale Marco Cardilli che oggi nel corso della trasmissione radiofonica “Ho scelto Cusano – Dentro la notizia” ha risposto ai residenti. "Recentemente la situazione nella zona è stata oggetto di un confronto in prefettura, in cui sono state concordate delle misure di controllo aggiuntive –ha affermato Cardilli-. Le prime risposte sono arrivate", riferendosi appunto all'operazione di oggi. 

Per i residenti lo sgombero "è una misura temporanea". Gli stessi chiedevano nella lettera "misure permanenti quali il daspo urbano, ordinanze contro consumo e vendita di alcolici nella zona e il divieto di somministrazione di pasti e bevande in strada da parte delle associazioni, auspichiamo che le istituzioni non si fermino ai fuochi di paglia e adottino queste misure permanenti e risolutive".

Cardilli sull'ordinanza che vieta la vendita di alcolici ha spiegato che "allo stato attuale non c’è bisogno di un’ordinanza specifica, perché l’area della stazione Tiburtina rientra nel decreto Minniti sul Daspo urbano, cioè l’ordinanza di allontanamento per 48 ore. Il livello di sicurezza nella nostra città è molto elevato, grazie alla prefettura e alle forze dell’ordine"

"Nel complesso", ha concluso l' 'uomo duro' della giunta Raggi, "siamo di fronte a una città sicura, anche grazie alle segnalazioni dei cittadini. Stiamo anche lavorando molto sul nuovo regolamento di polizia urbana che potrà dare un ulteriore contributo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiburtina, sgomberi sotto la sopraelevata. Cardilli (M5s): "Nell'area in vigore il Daspo urbano"

RomaToday è in caricamento