rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca Nomentano / Via Antonio Musa

Progetto Degage: forze dell'ordine sgomberano lo studentato al Nomentano

Una ventina gli occupanti identificati al commissariato di Porta Pia. Gli attivisti: "Grave attacco nei confronti dei movimenti e delle lotte sociali nella città di Roma"

"Stanno sgomberando lo studentato occupato Degage, in via Antonio Musa 10". Sui social l'annuncio questa mattina dell'intervento delle forze dell'ordine. Il blitz poco dopo le 6:00 quando polizia e carabinieri in tenuta antisommossa hanno fatto irruzione nello stabile occupato dal 2013 a due passi da piazza Galeno, al Nomentano. Una quindicina le persone presenti nella palazzina al momento dell'irruzione delle forze dell'ordine. Poi sono cominciate le operazioni di allontanamento dalla struttura, seguite dall'identificazione in commissariato e da una denuncia per "Invasione di terreni o edifici".

BLITZ MATTUTINO - A raccontare le fasi dello sgombero una delle occupanti, mentre attende di terminare le procedure di identificazione al commissariato Porta Pia di via Forlì: "Sono arrivati intorno alle 6:30 - racconta Arianna -. Una volta entrati ci hanno invitato ad uscire dalle nostre camere e ci hanno messo in attesa nel cortile interno dello studentato. Poi uno alla volta ci hanno accompagnato nelle camere a prendere alcuni oggetti personali, dopo essere stati identificati e filmati dalle loro telecamere". Nel corso delle operazioni un ragazzo affetto da gravi disturbi di emicrania si è sentito male ed è stato ricoverato presso il vicino ospedale Policlinico. 

Nomentano: sgomberato il Degage

DENUNCIA IN COMMISSARIATO - Uno sgombero messo in atto dal Reparto Mobile della polizia e dall'VIII Reggimento dei carabinieri nel quale non si sono registrate tensioni. Accompagnati al commissariato "Ci hanno identificati nuovamente e denunciati per invasione di edifici (art. 633 CPP ndr)". Al posto di polizia, assieme alle persone identificate, anche un piccolo presidio di attivisti in solidarietà per chiedere l'immediato "rilascio" dei compagni. "In via Musa - conclude Arianna - sono rimaste due persone con gli agenti della scientifica". 

SGOMBERO SU FACEBOOK - A comunicare il blitz mattutino gli stessi attivisti su Facebook: "E' un grave attacco nei confronti dei movimenti e delle lotte sociali nella città di Roma". 

GLI ATTIVISTI - "Chi governa la città continua ad accanirsi contro la povertà"

LA NOTA DELLA QUESTURA - Al termine delle operazioni la Questura ha comunicato quanto segue: "È stato sgomberato questa mattina dagli agenti della Polizia di Stato e militari dell’Arma dei Carabinieri uno stabile in via Antonio Musa, a Porta Pia, di proprietà della società BNP Paribas. Le operazioni hanno avuto inizio questa mattina alle ore 7.00 e si sono concluse alle ore 10.00 senza l’uso della forza. All’interno dello stabile erano presenti circa 20 persone, due delle quali straniere. Gli occupanti sono poi stati accompagnati negli Uffici del Commissariato di zona per l’identificazione. Denunciato in stato di libertà uno straniero per detenzione di stupefacenti. Contestualmente circa 30 persone, appartenenti ai gruppi antagonisti, si sono presentati all’esterno del Commissariato in segno di solidarietà con le persone appena sgomberate, senza creare alcun problema di ordine pubblico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Degage: forze dell'ordine sgomberano lo studentato al Nomentano

RomaToday è in caricamento