Cronaca Torre Spaccata / Via Aufidio Namusa

Torrespaccata: sgomberato insediamento abusivo sotto la Torre di Centocelle

Quattro i nuclei familiari accampati in un terreno di via Namusa. Gli occupanti si sono allontanati spontaneamente all'arrivo dei vigili urbani

L'insediamento abusivo sgomberato in via Namusa

Un insediamento abusivo in un'area protetta da vincolo paesaggistico, a due passi dalla Torre di Centocelle. Qui vivevano quattro nuclei familiari accampati in un ettaro di terreno di via Aufidio Namusa, nella zona di Torrespaccata. Una situazione a cui hanno messo fine gli agenti del VI Gruppo Torri della Polizia Locale di Roma Capitale, diretti dal dottor Emanuele Moretti, che stamattina alle 9:30 hanno effettuato lo sgombero dell'area poco distante da viale dei Romanisti. 

TORRE DI CENTOCELLE - Il terreno, più di un ettaro di proprietà dell'Ater, era occupato da quattro nuclei familari, tutti di nazionalità romena, che avevano di fatto creato un piccolo villaggio di baracche con infrastrutture: una buca in cemento conteneva un gruppo elettrogeno regolarmente acquistato che, tramite un impianto elettrico appositamente interrato, portava l'elettricità in tutte le baracche. 

NUMEROSI ESPOSTI - I vigil urbani, dopo i numerosi esposti presentati dai cittadini, hanno deciso lo sgombero per stamattina. Gli occupanti, dopo la necessaria identificazione, si sono allontanati spontaneamente rifiutando l'assistenza offerta dal municipio. Nei prossimi giorni i resti dell'insediamento verranno portati via ed il terreno sarà bonificato dai numerosi rifiuti accumulati nel terreno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrespaccata: sgomberato insediamento abusivo sotto la Torre di Centocelle

RomaToday è in caricamento