Stazione Tiburtina: sgomberati gli insediamenti sotto la tangenziale

Materassi, divani e dimore di fortuna sono stati rimossi dai Pics con l'ausilio del personale Ama

L'intervento dei Pics e di Ama nella zona della stazione Tiburtina

Una cittadella di invisibili nascosta agli occhi distratti degli automobilisti ma a due passi da un punto nevralgico della città come la Stazione Tiburtina. Accampamenti di senza fissa dimora che nascono come funghi al riparo delle intemperie sotto i piloni della Tangenziale che vi passa sopra. Ad essere sgomberati nel triangolo compreso tra via Masaniello, circonvallazione Nomentana ed il parco Fabio Di Lorenzo diverse dimore di fortuna realizzate con tende, cartoni e strutture in legno, oltre a materassi e divani.

INSEDIAMENTI SGOMBERATI - Come sotto i portici di piazzale delle Nazioni Unite all’Eur, ad operare sono state tre pattuglie degli agenti del Pics della Polizia Locale di Roma Capitale, con l’ausilio del personale Ama (con due autocarri) e degli operatori dei servizi sociali del Comune. Decine le dimore di fortuna rimosse, al momento dello sgombero non erano presenti senza fissa dimora. Stesso intervento è programmato nel parcheggio antistante al Terminal Gianicolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento