Cronaca

Init club, nuova occupazione: sequestri e denunce

Il locale era già stato sgomberato il 20 ottobre di un anno fa

Ancora un tentativo di occupazione all'Init club di via Tuscolana 133, locale già sgomberato il 20 ottobre 2016 dalla Polizia Locale. Di proprietà dell'Amministrazione Capitolina sin dal 1929, la struttura di 1500 mq era gestita da un'associazione culturale che aveva svolto abusivamente per diversi anni serate, concerti ed eventi, fino all'intervento dei caschi bianchi dello scorso anno.

Ieri, invece, gli agenti dell’Unità di Supporto presso il Dipartimento Politiche Abitative (U.S.D.P.A.) hanno denunciato un italiano di 49 anni, che aveva occupato illegalmente lo stabile. Il 49enne, già identificato nel corso della precedente operazione, aveva creato nuovi allacci per l'energia elettrica, presumibilmente per ricominciare l’attività che, fino a qualche anno fa, era molto in voga tra i giovani e la movida capitolina.

L’immobile è stato nuovamente sequestrato ai sensi dell’art.321 c.p.p. Sono in corso indagini per verificare il presunto furto di energia elettrica ai danni di Acea.

Al termine dell'intervento il personale tecnico ha sostituito nuovamente le serrature, restituendo l’immobile al Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Init club, nuova occupazione: sequestri e denunce

RomaToday è in caricamento