Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Garbatella / Via del Gazometro

Gazometro, un bar attrezzato tra le baracche abusive sgomberate

Il blitz è iniziato questa mattina alle 8 del mattino presso la Riva Ostiense, nella parte sinistra del Tevere. Gli insediamenti avevano anche un gruppo elettrogeno

Ritrovati anche un frigorifero e gruppo elettrogeno per l'alimentazione elettrica

Un bar, con tanto di insegna esterna. Ma anche utensili vari e una latri che scaricava liquami nel fiume Tevere. Questo e molto altro è stato scoperto dai quindici agenti Polizia di Roma Capitale provenienti dal gruppo SPE, uniti a personale della Sala Operativa Sociale, personale dell'ARDIS (Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo) e mezzi AMA che dalle 8 di questa mattina hanno effettuato un blitz per lo sgombero di insediamenti abusivi presso la Riva Ostiense, riva sinistra del Tevere altezza gazometro.

IL PRIMO INTERVENTO - Sono due gli interventi di sgombero effettuati. Il primo sulla riva del Tevere più vicino alla sede dei Vigili del Fuoco, composto da 8 baracche e una tenda, senza abitanti al momento dell'intervento. Gli operatori AMA hanno provveduto alla demolizione senza troppi problemi.

UN BAR - Il secondo insediamento, più consistente, era composto da ben 23 baracche, 1 tenda e una latrina che scaricava i liquami nel fiume: in particolare, i Vigili hanno trovato anche una baracca adibita a bar, addirittura con l'insegna esterna, completa di frigorifero e gruppo elettrogeno per l'alimentazione elettrica. 

DONNA INCINTA - Al momento dell'intervento nel campo erano presenti solo 4 persone, di nazionalità rumena, che sono stati identificati dagli agenti: si tratta di 3 uomini e una donna in stato di gravidanza, che ha rifiutato qualsiasi forma di assistenza offerta dalla S.O.S.

IL BLITZ - L'intervento fa parte delle attività programmate dai Tavoli Tecnici coordinati dal Campidoglio, con Prefettura e Polizia di Roma Capitale. L'intervento è inoltre propedeutico alla demolizione di alcune strutture tra cui due tramogge, originariamente dedicate allo stoccaggio del carbone per la produzione dell’ex Fabbrica del Gas. Le operazioni sono tuttora in corso e proseguiranno fino alla completa bonifica dell'area.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gazometro, un bar attrezzato tra le baracche abusive sgomberate

RomaToday è in caricamento