Cronaca Centocelle / Via delle Acacie, 50

Via della Acacie ed ex Hertz: nella notte rientrate le 70 famiglie sgomberate

Firmato ieri sera da Pignatone il provvedimento di dissequestro. Nella notte, alle 3, il rientro nelle strutture. Resta invece chiuso e sotto sequestro l'Angelo Mai

E' arrivato nella tarda serata di ieri il provvedimento di sospensione del sequestro delle aree di via delle Acacie 56 e di via Tuscolana 1113 sgomberate nel corso della giornata. A firmarlo il procuratore di Roma Giuseppe Pignatone, al quale il sindaco di Roma ieri sera ha rivolto un sentito ringraziamento.

"Pur rispettando e nutrendo la massima fiducia nelle indagini portate avanti dalla Digos e dalla Procura della Repubblica di Roma", spiega Marino, "è stato impossibile per il Campidoglio trovare una sistemazione dignitosa in poche ore per tutte le famiglie e i bambini coinvolti. Questo provvedimento consentirà loro di passare una notte al sicuro in attesa di una nuova soluzione, alla quale stiamo lavorando con l'assessore Daniele Ozzimo e con il vicesindaco Luigi Nieri che in questo momento è nei luoghi interessati dagli sgomberi".

Le 70 famiglie sono rientrate nelle strutture intorno alle 3.

E' invece rimasto chiuso il centro sociale Angelo Mai alle Terme di Caracalla. Gli attivisti fanno sapere che oggi inizieranno una serie di mobilitazioni per chiedere la riapertura del locale. Dalle 14, infatti, partiranno una serie di incontri che culmineranno con un'assemblea alle 19.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via della Acacie ed ex Hertz: nella notte rientrate le 70 famiglie sgomberate

RomaToday è in caricamento