menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marconi: nel degrado ed in clandestinità, stipati in 40 in 5 appartamenti

Favoreggiamento e sfruttamento dell'immigrazione clandestina l'accusa per 4 proprietari di alcuni appartamenti di via Oderisi da Gubbio. Sanzioni per 25mila euro

Alloggiavano in 40 in 5 abitazioni in una situazione di degrado e di clandestinità. Questo quanto riscontrato dagli agenti del Commissariato San Paolo che nella mattinata di ieri 20 gennaio. Gli inquirenti hanno denunciato 4 proprietari di appartamenti accusati di "favoreggiamento e sfruttamento dell'immigrazione clandestina". La scoperta in zona Marconi, nel corso di alcuni controlli predisposti per per verificare la presenza di cittadini extracomunitari clandestini all’interno di alcune abitazioni in via Oderisi da Gubbio.

DEGRADO E CLANDESTINITA' - Secondo quanto riscontrato dagli agenti diretti dal dottor Filiberto Mastrapasqua, all’interno di una struttura di via Oderisi da Gubbio, è stata rilevata la presenza di un gruppo di cittadini extracomunitari che alloggiavano in alcuni appartamenti in una situazione di degrado e di clandestinità. Il servizio, predisposto e coordinato dal dirigente del Commissariato, è stato effettuato in collaborazione con il personale del XI Gruppo Nae della Polizia Roma Capitale e dell’Asl RmD – Sispe.

40 EXTRACOMUNITARI IN 5 APPARTAMENTI - Durante le verifiche sono state identificate più di quaranta persone extracomutarie, delle quali otto sono state accompagnate presso l’Ufficio Immigrazione di via Patini. La loro posizione è ora al vaglio degli investigatori.

SANZIONI - Sono state elevate 23 sanzioni amministrative per la mancata presentazione della comunicazione di cessione del fabbricato, nonché cinque sanzioni amministrative per aver esercitato attività di affittacamere senza la prevista autorizzazione per una somma complessiva di ca 25mila Euro.

QUATTRO DENUNCE - Inoltre gli agenti hanno evidenziato carenze igienico sanitarie punite con ulteriori cinque contestazioni amministrative elevate dal personale competente della Asl. Accertate anche responsabilità connesse al favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina contestate ai 4 conduttori locatari degli appartamenti che saranno sottoposte all’attenzione della competente Autorità Giudiziaria.

MARCO PALMA - Soddisfazione per l'operato della polizi da parte del presidente del gruppo consiliare di FI in Municipio Roma 11 Marco Palma che in una nota stampa scrive: "Nel nostro municipio in passato sono state avviate numerose inchieste anche rispetto alla produzione di falsi rispetto alle richieste di idoneità alloggiativa. Pratiche che risultavano con il nulla osta con il protocollo di pratiche edilizie rappresentavano la costante. Ora la scoperta di cessioni di fabbricato irregolari ad oltre 40 persone con sfruttamento dell’immigrazione e condizioni igienico sanitarie insostenibili all’interno degli stessi appartamenti grazie all’operato di asl, polizia locale e commissariato San Paolo”.

MASSIMA ALLERTA - Presidente di Forza Italia al Municipio Arvalia che invita a non 'abbassare la guardia': “Sono convinto che non si tratta dei soli episodi presenti nel nostro municipio e nei nostri quartiere – conclude Palma  - e ritengo necessario che la politica determini e chieda iniziative più visibili rispetto a queste iniziative di rispetto per le regole per tutti, stranieri e furbetti locali compresi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento