Tor Vergata, per uno sfratto arriva la celere: famiglia si barrica in casa

Lo denuncia il sindacato Asia Usb: "Per bloccare la protesta sono state staccate luce e gas all'intera palazzina". Alla fine lo sfratto è stato rinviato e le utenze riallacciate

Foto Facebook Asia Usb

Momenti di tensione questa mattina in via Gallian 20 a Tor Vergata. "Per opporsi allo sfratto una famiglia si è barricata dentro la sua abitazione" denuncia il sindacato Asia Usb, accorso sul posto. L'allerta scatta la mattina presto, intorno alle sette e mezza. "L'ufficiale giudiziario si è presentato con la celere. Dentro, oltre alla nipote, anche una donna anziana di 93 anni. Intanto per bloccare la protesta senza preavviso sono state staccate luce e gas all'intera palazzina" spiega Angelo Fascetti di Asia Usb. 

LA DENUNCIA - Infatti, nonostante questa mattina lo sfratto era solo per una famiglia, ad attendere la visita dell'ufficiale giudiziario nella stessa costruzione sono otto nuclei. La vicenda si trascina da tempo. Si tratta di case realizzate nei piani di zona, costruite quindi con il sostegno pubblico, destinate a famiglie che non si possono permettere di affittare o acquistare abitazioni a libero mercato. “Lo sfratto è stato richiesto dalla Cooperativa costruttrice 'Lega San Paolo Auto' ed è divenuto esecutivo nonostante le 8 famiglie coinvolte abbiano già versato l’intero importo per l’acquisto degli appartamenti” denuncia Fascetti. 

STOP ALLO SFRATTO - Alla fine lo sfratto è stato bloccato e rimandato a data da destinarsi e le utenze sono state ripristinate. In sostegno delle famiglie anche la deputata del Movimento cinque stelle Roberta Lombardi che, spiega il sindacato, è “intervenuta sin dal primo mattino presso il Prefetto per la sospensione dell’esecuzione, e all’avv. Perticaro, che patrocina le famiglie dei Piani di Zona”. 

L'ESPOSTO - Gli inquilini di via Gallian non sono i soli nei piani di zona ad essere sotto sfratto. Asia Usb punta il dito contro le istituzioni. “Di fronte al susseguirsi degli sfratti ed alla passività totale del Comune di Roma, l’AS.I.A./USB presenterà un esposto al commissario Tronca in cui saranno evidenziate le responsabilità del Comune nella mancata applicazione della legge, che sta favorendo una situazione di diffusa illegalità” denuncia il sindacato. “Comune e Regione sono infatti preposti al controllo amministrativo e di legalità sulla gestione degli interventi di edilizia agevolata realizzati nei Piani di Zona. Secondo l’Asia Usb questi enti debbono chiedere la sospensione di tutti i provvedimenti esecutivi di sfratto, anche alla luce della inchiesta in corso da parte della Magistratura, in cui si ipotizzano i reati di truffa, concussione, corruzione ed estorsione aggravata nei confronti delle società e cooperative costruttrici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento