Cronaca Ostia / Via delle Azzorre

Ostia, dopo lo sfratto rientrano in casa con la forza e minacciano i proprietari

Tre uomini, due romani e un cittadino cileno, di 40, 20 e 22 anni, pregiudicati, sono finiti in manette a Ostia per violazione di domicilio e violenza privata

Via delle Azzorre

L'ufficiale giudiziario è arrivato a sfrattarli, ma loro, gli inquilini, non ne hanno voluto sapere, e dopo qualche ora sono tornati nel tentativo di riprendersi il "loro" appartamento. Tre uomini, due romani e un cittadino cileno, di 40, 20 e 22 anni, pregiudicati, sono finiti in manette a Ostia per violazione di domicilio e violenza privata. 

Poco ore dopo l'esecuzione di sfratto, in via delle Azzorre, gli inquilini allontanati si sono presentati nuovamente nell'appartamento, dove i legittimi proprietari erano già rientrati per le pulizie. Il trio è entrato con forza all'interno della casa, iniziando a minacciarli di andarsene e restituirgli immediatamente la dimora. 

La chiamata al 112 da parte delle vittime è stata risolutiva: i militari intervenuti dopo pochi minuti hanno identificato i tre abusivi, ancora presenti sul posto, e chiarita la situazione li hanno arrestati.I tre uomini saranno in Tribunale già oggi per il rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, dopo lo sfratto rientrano in casa con la forza e minacciano i proprietari

RomaToday è in caricamento