Tuscolano, sesso con l'alunna delle medie: professoressa patteggia pena a 2 anni

L'insegnante, 40enne, di una scuola al Tuscolano era stata accusata di rapporti sessuali con una sua alunna minorenne. Il pm ha disposto la sospensione condizionale della pena

Ha patteggiato la condanna a due anni di reclusione, la professoressa 40enne insegnante in una scuola media in zona Tuscolana accusata di aver compiuto atti sessuali con una sua allieva. Il gup Paola Tommaselli, che ha siglato l'accordo intervenuto tra imputata e pubblico ministero ha disposto la sospensione condizionale della pena.

I fatti risalgono a un anno fa e riguardano i rapporti tra l'insegnante e alunna. A denunciare i fatti fu la madre della ragazza dopo aver ricevuto una segnalazione da una compagna di scuola. 

Secondo il rapporto fatto dagli investigatori, in parte confermato dalla ragazza che aveva accettato la situazione, tra insegnante e alunna ci sono stati scambi di messaggi di natura erotica e anche incontri al di fuori della scuola. Non è chiaro se durante gli incontri ci siano stati o meno rapporti sessuali tra le due. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento