Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Donazioni sangue: aperture straordinarie all’ospedale Fatebenefratelli-San Giovanni Calibita

Lunedì-giovedì-venerdì e sabato dalle 7.45 alle 12.30

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Per far fronte alla sospensione delle donazioni conseguenti ai casi di virus Chikungunya registrati nella regione Lazio, il Servizio Trasfusionale dell’Ospedale Fatebenefratelli-San Giovanni Calibita di Roma, nei prossimi giorni aumenta gli orari di apertura. Rispetto agli orari standard in cui è possibile donare sangue ed emocomponenti (lunedì-giovedì-venerdì e sabato dalle 7.45 alle 12.30), i donatori potranno recarsi presso la Struttura di Lungotevere dei Cenci 2 anche domenica 24, martedì 26 e mercoledì 27 settembre. Ad accoglierli il personale medico e infermieristico insieme ai volontari dell’Associazione Ematos-FIDAS che, insieme alle altre realtà associative della città e della Regione, sta affrontando le criticità trasfusionale di questi giorni determinate dalla sospensione della donazione di sangue nel territorio della ASL Roma 2 e del comune di Anzio. A tal proposito Aldo Ozino Caligaris, presidente dell’Ematos-FIDAS e presidente FIDAS nazionale ricorda che “contrariamente a quanto riportato su alcune testate giornalistiche, nella Regione non si sta assistendo ad una fase di interruzione degli interventi per mancanza di sangue, ma è necessario il contributo dei cittadini per assicurare con continuità la terapia trasfusionale che viene inoltre garantita dalla unità messe a disposizione da tutte le Regioni d’Italia. È una gara di solidarietà che deve vedere in prima linea le Associazioni, il personale sanitario, le istituzioni e ovviamente i cittadini che possono tendere in braccio in rispetto delle indicazioni fornite dalla normativa vigente”. Per poter donare sangue o emocomponenti (plasma e piastrine) basta recarsi presso la struttura a partire dalle 7.45 portando con sé portare un documento di riconoscimento e la tessera sanitaria. Prima della donazione è consigliabile fare una leggera colazione a base di caffè o tè zuccherati, succhi di frutta, fette biscottate con marmellata; l’importante è non assumere latte né suoi derivati. Per informazioni sui principali motivi di sospensione ed esclusione dalla donazione consultare il sito www.ematos.it o contattare l’associazione telefonicamente al numero 06/6837817 o via mail all’indirizzo info@ematos.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazioni sangue: aperture straordinarie all’ospedale Fatebenefratelli-San Giovanni Calibita

RomaToday è in caricamento