Cronaca

Anzio: gestore di un negozio trovato con 600 capsule di papaveri da oppio

E' quanto trovato dai Carabinieri di Anzio durante una perquisizione a un uomo di 47 anni, indiano, gestore di un'attività commerciale sul litorale. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio

Seicento capsule di papaveri da oppio per quasi 1800 dosi di droga, tutto sigillato e pronto per il mercato. E' quanto trovato dai Carabinieri di Anzio durante una perquisizione a un uomo di 47 anni, indiano, gestore di un'attività commerciale sul litorale. 

L'uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. L'attività illegale condotta sotto banco era già nel mirino dei controlli dei militari, che avevano sospetti sull'uomo. Da qui la perquisizione, sia personale che domiciliare, e il sequestro dell’ingente quantitativo (3 chili e mezzo di peso) di bulbi di papavero.  

PAPAVERI DA OPPIO - Ogni fiore essiccato è di fatto il contenitore di una piccola dose di sostanza stupefacente. Una volta svuotato del suo liquido e dei semi, mantiene delle tracce di oppio e può essere masticato, fumato o utilizzato per preparare ‘infusi’. La sostanza che si ricava produce gli effetti della morfina. Si tratta, in pratica, di una droga vera e propria che, considerato il basso costo, è in voga soprattutto fra i cittadini extracomunitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anzio: gestore di un negozio trovato con 600 capsule di papaveri da oppio

RomaToday è in caricamento