Castel Romano: depuratore non funzionante, sequestrato scarico fognario della baraccopoli

L'intervento da parte degli uomini dello Spe della Polizia Locale di Roma Capitale. Gli accertamenti proseguiranno in via Salviati e via di Salone

Le indagini che hanno portato al sequestro da parte degli uomini dello Spe della Polizia Locale di Roma Capitale

"Assoluto malfunzionamento dello scarico del depuratore fognario della baraccopoli istituzionale di Castel Romano". Lo hanno eseguito questa mattina gli uomini del reparto Tutela Ambientale del gruppo SPE (Sicurezza Pubblica Emergenziale ) del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale. Gli agenti hanno dato esecuzione al sequestro, disposto dalla Procura di Roma, proprio a seguito delle attività di indagine svolte dai 'caschi bianchi'

DEPURAZIONE FOGNARIA - In particolare, gli uomini del Vice Comandante Generale del Corpo Lorenzo Botta, hanno potuto appurare, (nel corso delle attività investigative durate circa due mesi), l'assoluto non funzionamento dell'impianto di depurazione fognaria, nonostante il "business" di 40000 euro a trimestre, per le spese di manutenzione dell'impianto.

RISERVA X MALAFEDE - Ancora da quantificare invece i danni ambientali e l'eventuale pericolo di inquinamento delle falde, causate dai quotidiani scarichi non depurati, di un villaggio nato per ospitare 800 persone, in una area protetta come la riserva Regionale di X Malafede

ACQUEDOTTO VIRGO - Le attività dello SPE e del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale non sono destinate a fermarsi qui, gli agenti infatti, che avevano già proceduto per episodi analoghi nella baraccopoli istituzionale de La Barbuta, stanno passando al setaccio le baraccopoli censite della Capitale, come quelle di via Salviati e via di Salone (periferia est della Capitale). Proprio in relazione a queste ultime due favelas, le stesse sembrerebbero, dai primi accertamenti, addirittura prive di allacci fognari, cosa che, qualora inequivocabilmente accertata, presenterebbe risvolti inquietanti vista la vicinanza alle falde di ricarica dell'acquedotto Virgo (sorto nel 70 a.C.).

CLICCA PER VEDERE LE FOTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento