Boccea: scoperto canile lager, struttura sequestrata e salvati 16 animali in vita

Il blitz dei vigili ieri. L'aria, irrespirabile a seguito della presenza di 10 carcasse di cani in avanzato stato di decomposizione. Le indagini proseguono per scoprire i responsabili

Un canile lager a Boccea. E' quello che si sono trovati davanti gli agenti della Polizia di Roma Capitale, intervenuti ieri presso un terreno. Gabbie, sporcizia, escrementi, cani di razza malconci e denutriti, carcasse di animali morti, e rifiuti, in un caldo soffocante.

L'intervento è nato a seguito di una segnalazione di Guardie Zoofile, appartenenti ad una associazione: alle 19 circa di ieri, inoltrandosi all'interno di una macchia di folta vegetazione, gli agenti hanno scoperto un container e una seconda struttura che conteneva 25 gabbie per animali, per un totale di 300 metriquadri.

16 i cani in vita presenti nelle gabbie, tutti ritrovati in grave stato di sofferenza e di abbandono, al momento privi di acqua e cibo: tra loro alcuni di razza "Setter irlandesi" e "Pointer".

La struttura e le gabbie erano in pessimo stato igienico, con gli animali che vivevano sopra i propri escrementi. L'aria, irrespirabile a seguito della presenza di 10 carcasse di cani in avanzato stato di decomposizione, ha obbligato i presenti ad indossare mascherine di protezione.

Gli agenti, appartenenti al gruppo 14° Montemario, hanno provveduto a far intervenire i veterinari di Roma Capitale, che, dopo le visite, hanno trasportato gli animali presso una struttura preposta alle necessarie cure. Al momento le indagini sono in corso per scoprire i responsabili: grazie ai microchip indosso ad alcuni dei cani, i vigili sono attualmente sulle tracce di alcune persone, che verranno a brevissimo ascoltate.

Per ora tutta la struttura è stata posta sotto sequestro. Le ipotesi di reato che verranno contestate sono di maltrattamento di animali, aggravato dalla sopravvenuta morte di alcuni esemplari, e abbandono di animali.

A commentare la vicenda il presidente della Commissione capitolina Ambiente Daniele Diaco: "Gli animali in condizioni più disperate sono stati ricoverati e sottoposti, sin dalle prime ore, alle cure del caso, mentre quelli che non presentavano particolari patologie o criticità sono stati trasferiti presso il canile Muratella. La speranza è che tutti possano riprendere una vita serena e spensierata, magari mediante adozioni in contesti sicuri e rassicuranti. Per quanto riguarda la proprietaria del canile, confidiamo nel decorso delle indagini che la magistratura ha già avviato sul suo conto". 

"La Commissione Ambiente, desidero ringraziare, per l’encomiabile lavoro svolto, la Polizia Locale, le guardie zoofile della Earth, la dottoressa Matassa, il delegato alla Sicurezza di Roma Capitale Dottor Cardilli e il suo staff. - Diaco - L'Amministrazione capitolina continuerà a monitorare con attenzione questa e altre vicende simili, al fine di studiare e implementare ulteriori misure a tutela dei nostri amici animali. Diceva George Orwell: 'Quattro gambe buono, due gambe cattivo', con riferimento alla malvagità dell’uomo rispetto al mondo animale. Nel caso della proprietaria del canile lager scoperto in zona Boccea, è palese che questa citazione non sia poi così infondata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento