menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ndrangheta a Roma: sequestrati beni per 120 milioni di euro

Blitz all'alba della polizia di Stato. Duro colpo alle famiglie radicate nella Capitale dagli anni '80

Duro colpo alla ndrangheta a Roma. E' scattato alle prime luci di mercoledì 3 luglio un maxi blitz della Polizia di Stato che ha sequestrato beni per un valore di 120 milioni di euro nei confronti di noti esponenti della criminalità organizzata calabrese radicata nella Capitale e nella provincia.

Il maxi sequestro da parte degli uomini della Divisione Anticrimine della Questura di Roma è scattato nei confronti  di esponenti di spicco della criminalità organizzata calabrese radicata a Roma e provincia già dagli anni ’80.

Aggiornamento: Operazione Giù le Mani. La notizia completa

Tra i nomi degli ndranghetisti colpiti dal provvedimento emergono: Scriva, Morabito, Mollica, Velonà e Ligato

Tra i beni sequestrati spiccano 173 immobili situati tra Roma, Rignano Flaminio, Morlupo, Campagnano Romano, Grottaferrata ed altre province italiane.

All’operazione concorrono 250 uomini della Polizia di Stato. Oltre a quella di Roma, sono coinvolte anche altre 10 Questure.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento