Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Flaminio / Lungotevere Arnaldo da Brescia

A rischio inabissamento: sequestrato barcone sul Tevere

L'imbarcazione di proprietà del Dopo lavoro ferroviario si era inclinata sul proprio asse di oltre 30 gradi

È stato sequestrato il Dantes, il barcone sul Tevere di proprietà del Dopo lavoro ferroviario a rischio inabissamento messo in sicurezza lo scorso 11 giugno sulle acque del fiume romano. L'intervento dei poliziotti a seguito di un pericolo affondamento di cui i titolari non avrebbero dato notizie alle autorità preposte.

Durante il quotidiano pattugliamento della squadra fluviale Tevere e acque interne della questura di Roma gli agenti si sono accorti che uno dei natanti ancorati sulla riva sinistra del fiume, all’altezza del lungotevere Arnaldo da Brescia, era pericolosamente inclinato sul proprio asse di oltre 30 gradi. 

Barcone danneggiato ponte Margherita Savoia (foto welcome to favelas)

Immediato è scattato l’allarme che ha coinvolto i vigili del fuoco, la capitaneria di porto e il servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro (SPreSAL) della Asl. Il tratto di fiume interessato è stato interdetto alla navigazione così da permettere la messa in sicurezza dell’intera area.

Di concerto con l’autorità giudiziaria il barcone è stato posto sotto sequestro preventivo con l’obbligo da parte dei titolari di provvedere a eseguire i necessari lavori di consolidamento. Detta misura è stata poi convalidata dal gip del tribunale di Roma su richiesta della procura inquirente.

Il concessionario e il locatore dell’area sono stati segnalati alla magistratura per la violazione dell’articolo 450 del codice penale (Delitti colposi di pericolo). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A rischio inabissamento: sequestrato barcone sul Tevere
RomaToday è in caricamento