rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Laurentina / Via di Fioranello

Smaltiva materiali inquinanti nella falda acquifera, sequestrato autodemolitore

I sigilli apposti dai polizia locale e carabinieri forestali ad uno sfasciacarrozze di via di Fioranello, nella zona del Divino Amore

Ha continuato ad esercitare la professione nel suo 'sfasciacarrozze' nonostante i sigilli già apposti all'intera area due settimana fa. Ad essere sequestrato da vigili urbani e carabinieri un autodemolitore in via di Fioranello, al Divino Amore. Il provvedimento di sequestro emesso dall’Autorità Giudiziaria per "attività abusiva" nell'ambito dei controlli sugli impianti di autodemolizione della Capitale messo in atto dagli agenti dello Spe e Pso della Polizia Locale e dai Carabinieri del Gruppo Forestale di Roma e di Ostia. 

FALDA CONTAMINATA - Dai controlli fatti due settimane fa, quando erano stati messi i sigilli all’intera area, erano emerse delle difformità tra le autorizzazioni e l’attività effettivamente svolta: una serie di violazioni delle norme ambientali nello smaltimento delle batterie, olii esausti, rottami non trattati preventivamente. Da rilevazioni tecniche è risultato che i materiali inquinanti avevano contaminato la falda acquifera del fosso di Fioranello.

SEQUESTRO PREVENTIVO - Questa mattina gli agenti hanno constatato che il titolare, nonostante il sequestro preventivo, continuava a far entrare auto e a smaltire illegalmente i rifiuti e gli scarti di lavorazione, prodotti pericolosi ad alto impatto ecologico. Per questo motivo è stato denunciato per violazione di sigilli, oltre che delle norme ambientali.

Sequestrato autodemolitore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltiva materiali inquinanti nella falda acquifera, sequestrato autodemolitore

RomaToday è in caricamento