Cronaca

Droga: sequestrato Shaboo a Fiumicino e Ciampino

Quasi due chilogrammi di shaboo, droga prodotta chimicamente, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino. In manette tre cittadini filippini

aeroportofiumicino_internoScovato e sequestrato lo Shaboo negli aeroporti della capitale. Quantitativi della cosiddetta “droga etnica” prodotta chimicamente sono stati sequestrati sia a Fiumicino, sia a Ciampino. In manette sono finiti tre cittadini filippini.

L'ultimo sequestro era avvenuto a Centocelle nel giugno scorso. Le Fiamme Gialle romane hanno intercettato a Ciampino una spedizione contenente 6 paia di jeans al cui interno erano state incollate 30 bustine in plastica piene di Shaboo.

A Fiumicino sono invece stati fermati due filippini che alle domande dei finanzieri e dei doganieri, che avevano trovato la sostanza occultata all'interno di un pc portatile e nel doppio fondo di un beauty case, avevano risposto che si trattava di un particolare tipo di sale non commercializzato in Italia, utilizzato nel loro paese per preparare pietanze tipiche.

Non convinti dalla spiegazione, gli investigatori hanno quindi effettuato gli accertamenti chimici di rito dai quali è emerso che si trattava di shaboo. Dalla droga, il cui aspetto è molto simile al sale grosso, si sarebbero potute ricavare almeno 90mila dosi per un valore complessivo allo spaccio pari a circa un milione di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga: sequestrato Shaboo a Fiumicino e Ciampino

RomaToday è in caricamento