Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Minacce a Federica Angeli: condannato imprenditore di Ostia. Risarcimento devoluto a associazione antimafia

Il risarcimento di 10mila euro sarà devoluto ad una associazione antimafia

Provò a bloccare una intervista con inviti che suonavano in modo diverso. Per questo è stato condannato a 4 mesi di reclusione Paolo Riccardo Papagni, per l'accusa di "tentata violenza privata". La parte lesa è la giornalista sotto scorta di Ostia Federica Angeli.

"Federica, sei giovane, hai una famiglia. Non è con questa intervista che farai carriera", le parole utilizzate dall'imprenditore per cercare di "dissuadere" la cronista a pubblicare l'articolo. La Procura aveva sollecitato una condanna a 2 anni di carcere.

Il giudice ha inoltre disposto un risarcimento di 10mila euro in favore della giornalista. L'intera somma, come spiegato dall'avvocato della giornalista, Giulio Vasaturo, sarà interamente devoluta all'associazione antimafia Noi.

"Una grande vittoria per il nostro presidente onorario, Federica Angeli, per Ostia, e per chiunque non si arrenda alla mafia - commenta Massimiliano Vender, presidente dell'associazione antimafia Noi - Una sentenza che aspettavamo da 5 lunghissimi anni e che dimostra che è possibile denunciare e vincere. L'ennesima sconfitta dei clan mafiosi romani, in un
anno che sembra rappresentare una svolta per la lotta alla mafia nella capitale". Risarcimenti anche per la Federazione Nazionale della Stampa (rappresentata in giudizio dall’avvocato Giulio Vasaturo) e l'Ordine dei giornalisti che si sono costituiti parte civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce a Federica Angeli: condannato imprenditore di Ostia. Risarcimento devoluto a associazione antimafia

RomaToday è in caricamento