Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Selva Candida / Via Poggio delle Corti

Selva Candida: rapina l’ex compagna minacciandola con coltello e trapano

Allontanato da casa dalla donna a causa dei continui maltrattamenti, l'uomo si è ripresentato e dopo averla minacciata con un coltello l'ha rapinata. Dopo l'intervento del 113 è stato arrestato

Ieri sera l’ennesimo episodio di maltrattamenti nei confronti di una donna. É accaduto in via Poggio delle Corti a  Primavalle. La donna ha telefonato al 113 sconvolta, segnalando di essere stata rapinata e minacciata con un coltello dall’ex compagno, che si trovava ancora all'interno dell’abitazione. Nel giro di pochi minuti sul posto è accorsa una volante della polizia. Una volta in casa, gli agenti hanno trovato la vittima ferita al volto e ancora visibilmente scossa. L’aggressore, invece, un moldavo di 23 anni, con vari precedenti penali, era disteso sul divano e alla vista degli agenti ha iniziato ad inveire contro di loro.

I poliziotti si sono subito accorti della presenza di un grosso coltello, occultato fra due cuscini e che l'uomo cercava di nascondere con il proprio corpo. Il giovane moldavo appariva in uno stato di visibile alterazione psico-fisica, e alternava momenti di rabbia ad attacchi di sonno. Per questo motivo gli agenti hanno richiesto l'ausilio del 118 per il trasporto in ospedale del fermato al fine di verificare l’eventuale ingestione di sostanze tossiche. La vittima, invece, è stata accompagnata in ospedale per le cure del trauma al volto.

La donna ha raccontato agli agenti di aver cacciato di casa l’uomo qualche giorno, dopo l’ennesimo episodio di violenza nei suoi confronti. Nella giornata di ieri però, il giovane si è ripresentato a casa della compagna e al rifiuto della stessa di farlo entrare in casa, ha scavalcato la recinzione e si è introdotto nell’appartamento. Dopodichè ha iniziato a bere numerosi bicchieri di vino ubriacandosi.

In casa oltre alla vittima c'era anche un giardiniere che si trovava lì per alcuni lavori di giardinaggio. L'uomo per evitare che il litigio tra i due giovani degenerasse, ha cercato di calmare gli animi ma è stato minacciato di morte dal moldavo che brandendo un coltello gli ha intimato di andar via. La ragazza ha approfittato di questo momento per chiamare il 113 e chiedere aiuto. Il giovane però si è accorto della telefonata e ha iniziato a minacciare la donna prima un coltello e poi addirittura con un trapano. Dietro minacce, la donna è stata anche costretta a consegnargli il proprio portafoglio contenente 150 euro. Al termine degli accertamenti sanitari, il 23enne è stato arrestato per rapina aggravata, violenza privata, violazione di domicilio e maltrattamenti in famiglia. Inoltre, è stato denunciato anche per minacce e lesioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selva Candida: rapina l’ex compagna minacciandola con coltello e trapano
RomaToday è in caricamento