menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola Viva, lotta contro la chiusura: al via quattro giorni di protesta

Domani e venerdì tre ore di sit in all'Asl di via Vaiano. Lunedì e martedì appuntamento davanti alla sede della Regione Lazio. E intanto arriva anche il sostegno del Municipio XI

Prendono il via le prime manifestazioni per la riapertura del centro di riabilitazione romano Scuola Viva onlus che lo scorso 17 dicembre ha perso l'accreditamento definitivo con decreto di revoca della Regione Lazio il per poi chiudere l'attività in seguito all'ordinanza del Tar dello scorso 15 gennaio.

LE MANIFESTAZIONI - L'appuntamento è per domani e venerdì, dalle 10 alle 13, in via Vaiano davanti alla sede della Asl per poi spostarsi alla sede della Regione Lazio i prossimi 3 e 4 febbraio, dalle 10 alle 14. A richiedere alla Questura di Roma le autorizzazioni per le manifestazioni sono state le organizzazioni sindacali del personale del centro. Al fianco dei lavoratori del centro ci saranno anche i familiari dei 270 ragazzi disabili. "Siamo solidali con gli operatori e i genatori" ha commentato il presidente della onlus, Serenella Pocek "perchè in questo momento abbiamo bisogno di visibilità".

IL MUNICIPIO XI - E' arrivato intanto anche il sostegno del Municipio XI che ha espresso la propria solidarietà attraverso le parole del presidente, Maurizio Veloccia. "Stiamo seguendo da vicino l'evolversi della situazione di Scuola Viva e, finalmente, sembra che ci siano buone possibilità di arrivare ad una soluzione. In questi giorni si sono tenute molte riunioni tra tutti gli attori, anche istituzionali, coinvolti nella vicenda: alcune delle problematiche che hanno portato alla chiusura del Centro sono venute meno e l'Associazione sta lavorando per risolvere le criticità elencate nel decreto di revoca" spiega il presidente. "Il Municipio continuerà ad essere al fianco di Scuola Viva, un centro di eccellenza e un punto di riferimento per il nostro territorio e per la Città intera. Continueremo a sensibilizzare tutte le realtà coinvolte, dalla Regione alla ASL Roma D, affinché Scuola Viva Onlus possa riprendere, al più presto, la sua attività e tornare a garantire assistenza e supporto ai suoi ospiti e ai loro familiari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento