Roma, il giorno dopo la guerriglia di piazza del Popolo: sedici i fermati. Raggi: "Violenza non è soluzione"

Tra i fermati ultras della Roma e militanti di estrema destra infiltrati nella manifestazione. Danneggiate auto della polizia locale di Roma Capitale

E' di sedici persone fermate e denunciate, il bilancio ancora provvisorio, degli scontri avvenuti nella serata di martedì 28 ottobre in piazza del Popolo, una delle zone del cuore di Roma. Tra loro otto sono ultras della Roma e militanti di Forza Nuova infiltrati nella manifestazione di imprenditori, commercianti e partite Iva iniziata pacificamente e terminata nel peggiore dei modi.

Nei guai anche diversi minorenni. Le accuse, secondo quanto riferito dalla Questura di Roma, sono "concorso in resistenza, violenza e danneggiamento".

Scene di guerriglia urbana con scontri tra facinorosi e polizia anche nel traffico cittadino, tra le persone che volevano rientrare a casa dopo aver finito di lavorare che hanno assistito (e vissuto) lunghi minuti di paura.

Le immagini video raccolte da RomaToday, raccontano come le zone prospicienti la stazione metro Flaminio e piazza del Popolo siano state messe a ferro e fuoco, anche con diversi cassonetti incendiati. Danneggiate anche due auto della polizia locale con decine di pattuglie dei Gruppi Trevi, Prati, Parioli e Sapienza impegnate nelle aree circostanti a piazza Cavour, piazza del Popolo e in via XX Settembre.

auto vigili-2

Tutto è iniziato dopo le 19:20 quando alcuni giornalisti sono allontanati dai militanti prima degli scontri: "Stasera non è serata". Hanno ripetuto più volte i facinorosi che, nel frattempo, si coprivano il volto con bandane e passamontagna. Un avvertimento scandito da una serie di bombe carta e petardi esplosi, con la polizia costretta a schierare gli idranti per cacciare dalla piazza i violenti.

I disordini sono poi proseguiti in piazzale Flaminio e via Giambattista Vico, con cassonetti distrutti e in fiamme, fino a ponte Regina Margherita e via Cola di Rienzo. Fitto il lancio di bottiglie di vetro, racimolate dalle campane verdi dell'Ama rovesciate sull'asfalto, e di sampietrini. 

scontri (1)-2

Qualcuno, verso le forze di polizia, ha tirato anche monopattini del servizio sharing. Il gruppo, un centinaio di persone con il volto spesso coperto da caschi e passamontagna (altro che mascherine anti Covid), si è disperso fuggendo verso il lungotevere. 

Un elicottero della polizia ha sorvolato la zona per dare supporto agli agenti del Reparto Mobile che, nel frattempo, stavano iniziando a bloccare i primi "manifestanti". Il tutto mentre da alcune finestre si sentivano urlare insulti agli ormai decimati violenti, sparpagliati nel dedalo di vie di quel quadrante di città. 

scontri1-2

Sedici i fermati (e successivamente denunciati), fra i quali ultrà della Lazio e militanti di estrema destra. Alla manifestazione, quella violenta andata in scena il giorno dopo in cui erano stati resi noti i quattro arrestati degli scontri di sabato sera, partecipava anche il leader di Forza Nuova Giuliano Castellino. 

Dura, ancche in questa circostanza, la condanna della sindaca di Roma Virginia Raggi: "Cassonetti rovesciati e incendiati, lancio bottiglie e bombe carta, scontri con forze ordine. Guerriglia tra strade Roma non è accettabile. È momento delicato e difficile: violenza non è soluzione. Nessuna tolleranza verso chi vuole soffiare su fuoco disperazione", scrive su Twitter.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento