Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Scontri e spari all'Olimpico: feriti da colpi di pistola tre tifosi del Napoli

Due supporters partenopei sono stati portati in codice rosso all'Ospedale San Pietro (operato d'urgenza) e al Santo Spirito. Codice giallo sempre al san Pietro per un terzo ferito

Quattro feriti, tre tifosi del Napoli e un uomo trovato all'interno di un vivaio di viale Tor di Quinto. E' questo il bilancio degli scontri avvenuti poco prima delle 19 nella zona di Tor di Quinto, dove si sono radunati i tifosi partenopei in attesa di entrare allo stadio per la finale di Coppa Italia contro la Fiorentina.

IL PIU' GRAVE - Il più grave è un tifoso di 30 anni ferito al petto da un proiettile. Il giovane è stato subito soccorso da un'ambulanza e trasportato all'ospedale di Villa San Pietro dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. A quanto si apprende rischierebbe la vita perché il proiettile ha raggiunto la colonna vertebrale.

SECONDO FERITO - Anche un altro tifoso è rimasto ferito da colpi di pistola ed anche per lui trasporto in codice rosso però all'ospedale Santo Spirito. Per lui ferite ad un braccio e alla mano. Dopo essere stato stabilizzato ne è stato disposto il trasferimento al Policlinico Gemelli.

Un terzo tifoso di 43 anni, ferito lievemente ad una mano, è stato portato sempre  all'ospedale San Pietro.

Si era diffusa poi la notizia che sempre in viale di Tor di Quinto un agente di polizia sarebbe rimasto ferito a una mano da un colpi di pistola. La notizia è stata però al momento smentita.

LA PISTOLA E IL QUARTO FERITO - Poco dopo le 20.30 la Questura ha fatto sapere di aver recuperato la pistola. Spiega la polizia: "È stata recuperata una pistola presumibilmente usata per i ferimenti. Gli investigatori stanno provvedendo ad ascoltare alcuni testimoni. Al momento il triplice evento non sembra essere collegato a scontri tra tifosi, ma avrebbe cause occasionali".

Successivamente si è saputo che oltre alla pistola in un vivaio di viale di Tor di Quinto è stato rinvenuta un'altra persona ferita. Si tratterebbe di un tifoso giallorosso. Da quanto si apprende i tifosi sarebbero entrati nel vivaio, sfondando la recinzione.

LA DINAMICA - Mentre scriviamo, l'1.00, ancora non è chiaro quanto accaduto. Due le versioni. La prima è che i tifosi del Napoli hanno riconosciuto il tifoso giallorosso dai tatuaggi. Questi ha risposto esplodendo alcuni colpi di pistola, finendo poi pestato dagli altri supporters napoletani. La seconda versione parla di un assalto dei tifosi giallorossi. Una vera e propria imboscata nel corso della quale sono stati esplosi i colpi incriminati.

TAFFERUGLI SUL PONTE DELLA MUSICA - Altro fronte caldo quello del Ponte della Musica, dove gli ultrà di Fiorentina e Napoli si sono fronteggiati per qualche minuto lanciandosi petardi. I due gruppi di tifosi, incappucciati, erano anche armati di bastoni. Polizia schierata in assetto antisommossa.

All'interno dello stadio Olimpico situazione tranquilla fino a poco prima dell'inizio della partita. Alle 20.30, concluso il riscaldamento, i tifosi del Napoli hanno iniziato a rumoreggiare, chiedendo che la partita non venisse in giocata per rispetto al tifoso ferito. Hamsik, capitano del Napoli è stato chiamato a trattare con i tifosi. Cinque minuti di trattative e una ventina di bombe carta lanciate, con un vigile del fuoco contuso. Alla fine Genny a Carogna sfoggiando la maglia 'Speziale libero' ha dato l'ok: Fiorentina - Napoli si puo' giocare. Per la cronaca a succedere alla Lazio è stato il Napoli che ha vinto 3 a 1 la squadra di Montella.

scontriolimpico-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri e spari all'Olimpico: feriti da colpi di pistola tre tifosi del Napoli

RomaToday è in caricamento