menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecce-Roma: assalto con pietre e bottiglie al taxi con i tifosi romanisti

Arrestato un tifoso salentino di 21 anni. L'assalto prima dell'inizo del match giocato allo stadio di via del Mare


Un giovane di 21 anni, sostenitore del Lecce, è stato arrestato domenica pomeriggio  perché accusato di aver partecipato a un’imboscata ai danni di alcuni tifosi della Roma, durante la quale è rimasto danneggiato il taxi che li stava trasportando  in direzione del settore ospito dello stadio. Lo scrive LeccePrima. 

L’agguato s’è verificato su viale della Libertà, all’altezza della rotatoria dove si trova l’area carburanti Q8Easy, che smista verso viale Roma, la marina di San Cataldo e via Carlo Leo. Uno snodo a poche centinaia di metri dallo stadio “Via del Mare” verso il quale convergono molti tifosi salentini, quando i giallorossi giocano in casa.

Il giovane al momento è stato l’unico fermato, ma con lui vi erano altri in via d’identificazione. L’assalto è avvenuto con bottiglie di vetro e pietre, che hanno tempestato il veicolo del tassista leccese, danneggiandone la carrozzeria.

A fermarlo, circa mezzora prima che iniziasse la gara, sono stati gli investigatori della Digos, dichiarandolo in arresto. Ma le indagini sono tuttora in corso per scoprire gli altri assalitori. Non si sono registrati, fortunatamente, feriti, anche perché non sono stati infranti i cristalli dell'auto. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento