Atalanta-Lazio: incendiata auto Polizia Locale, feriti comandante gruppo Cassia e un agente

Altre due vetture sono state danneggiate. Bombe carta e fumogeni lanciati dagli ultras laziali contro la Polizia. Tifosi dell'Atalanta vandalizzano treno per Roma

Un'auto della Polizia Locale in fiamme e altre due danneggiate. Il comandante del Gruppo Cassia Ugo Esposito e un altro agente feriti. Lanci di bottiglie, fumogeni e molotov. Questo il bilancio delle tensioni antecedenti la finale di Coppa Italia tra Lazio e Atalanta all'Olimpico.

In una Roma sotto la pioggia i momenti caldi sono iniziati intorno alle 19 circa quando un gruppo di tifosi della Lazio con il volto coperto ha cercato di sfondare il cordone della Polizia che ha quindi risposto con diverse cariche di alleggerimento e l'uso degli idranti davanti alla Farnesina e sul Lungotevere Masciallo Diaz.

Gli ultrà della Lazio, non contenti hanno lanciato anche una molotov contro un'auto della Polizia Locale, che ha poi preso fuoco. Poco dopo, un episodio analogo con un'altra auto danneggiata e incendiata. Ad avere la peggio i due agenti, entrambi feriti ma non in gravi condizioni

La sindaca di Roma Virginia Raggi, saputa la notizia, ha chiamato gli agenti della Polizia Locale feriti per accertarsi delle loro condizioni. Sul posto anche il comandante della Polizia capitolina Antonio Di Maggio.

Solidarietà espressa anche da Antonio De Santis, assessore al personale Roma Capitale: "Ringrazio la Polizia Locale, impegnata quotidianamente in un lavoro fondamentale, che garantisce e tutela la sicurezza e l'incolumità dei cittadini. Ferma condanna nei confronti di tutte le manifestazioni ed espressioni di violenza che in queste ore stanno minando l'ordine pubblico. Non è accettabile che un partita di calcio venga strumentalizzata da una minoranza di facinorosi che non rappresentano in alcun modo la maggioranza sana dei cittadini".

"Continuano ad inviarci in questi scenari con la scusa che serviamo solo per la viabilità. Sono anni che andiamo dicendo che quando si incontra una divisa in strada non si sta a pensare se sia appartenente allo Stato o sia invece quella di un Comune e quindi non riconosciuta come forza di polizia. Speriamo che almeno l'auto sia assicurata per gli atti vandalici visto che noi assicuriamo solo manodopera a costo zero per lo stato", ha commentato Stefano Giannini, segretario romano del sindacato Sulpl.

Secondo una ricostruzione della Polizia Locale, in prossimità di viale Antonino San Giuliano un gruppo di tifosi ha iniziato un lancio di bottiglie, fumogeni nei confronti delle pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale presente sul posto per i servizi di viabilità connessi alla finale.

Uno dei veicoli di servizio è stato colpito da un ordigno incendiarioha preso fuoco. A cause del rogo sono rimasti intossicati un agente ed il Dirigente della Polizia Locale del Gruppo Cassia, quest'ultimo ha riportato anche alcune ferite sul volto. Sono stati trasportati presso l'ospedale Gemelli per le cure del caso. Altri due veicoli dei vigili, invece, risultano essere stati oggetto di danneggiamento.

incendio vigili2-2

I tifosi dell'Atalanta, invece, hanno vandalizzato il treno regionale 2346 diretto a Roma. Tante le testimonianze dei presenti come quella di Omar: "I tifosi bergamaschi scesi a Roma hanno completamente devastato il treno, lasciando al suo internazionale di tutto: bottiglie, lattine, cibo rovesciato per terra, cartacce di ognuno genere, e molto altro. Centinaia di persone sulla banchina hanno atteso quasi disperate la fine delle pulizie all'interno dei vagoni".

Prima della partita in via Amulio nei pressi della sede storica degli Irriducibili della Lazio, è stata fermata e controllata un'auto al cui interno, gli agenti della Polizia di Stato, hanno rinvenuto e sequestrato 78 torce manna, 45 rambo k33, 16 monocolpi pirotecnici, una batteria pirotecnica da 100 colpi, un paio di forbici, una lama portatile occultabile ed un pezzo di legno di 45 centimetri.

Il ministo dell'Interno Matteo Salvini è stato chiaro: "Auspico ci siano condanne esemplari per i pochi teppisti fermati fino ad ora con bombe carta, petardi, un coltello e fumogeni. Questa gente non metterà più piede in uno stadio".

Digos materiale pirotecnico via Amulio 1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento