Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Proteste 'no discarica' ai Fori, Alfano: "Nessun errore della polizia"

Il ministro ha risposto a un'interrogazione presentata da un gruppo di parlamentari del Pd secondo cui la presenza non autorizzata dei manifestanti ha messo a rischio l'incolumità dei presenti

Il 3 agosto scorso, quando l'inaugurazione della pedonalizzazione dei Fori Imperiali è stata 'disturbata' dai 'No discarica', non c'è stato alcun errore da parte delle forze dell'ordine. Ne è sicuro il ministro Angelino Alfano che rispondendo ad un'interrogazione parlamentare presentata da vari deputati del Pd ha affermato: l'ordine pubblico è stato gestito "contemperando le diverse esigenze, con la professionalità e l'accortezza adeguate al contesto divenuto particolarmente delicato".

Nell'interrogazione, presentata tra gli altri Michele Meta, Enrico Gasbarra, Ileana Argentin, Paolo Gentiloni, Gianni Cuperlo, Matteo Orfini, Francesco Garofani, Nico Stumpo, Roberto Morassut, si lamentava come la presenza non autorizzata dei comitati di protesta contro la localizzazione della nuova discarica per i rifiuti della Capitale, avesse messo a rischio "la partecipazione di centinaia di migliaia di cittadini nonche' l'incolumita' delle autorita', a partire dalla presidente della Camera, del sindaco di Roma e delle delegazioni diplomatiche".

"La manifestazione di protesta -spiega il titolare del Viminale- regolarmente preavvisata alla Questura di Roma, si sarebbe dovuta svolgere secondo modalità che, dopo l'iniziale raduno dei partecipanti a piazza Bocca della Verità, ne prevedevano la conclusione in piazza di Porta Capena, con un percorso che non interferiva con la concomitante cerimonia. Tuttavia, il corteo del manifestanti ha deviato repentinamente in direzione del Campidoglio, per poi successivamente dirigersi in via dei Fori Imperiali. La decisione assunta dai responsabili dell'ordine pubblico di non respingere o disperdere con la forza i manifestanti ha tenuto conto di diverse circostanze e, soprattutto, della variegata composizione del corteo, a cui aderivano, in misura significativa, donne, bambini e disabili".

Quindi la conclusione: "Sono state assunte misure di prudente contenimento che hanno costantemente assicurato l'incolumità e la sicurezza dei cittadini e delle alte autorità intervenute, ancorchè, in alcuni momenti, siano state rivolte contestazioni verbali all'indirizzo del sindaco, sempre riferite alla questione della discarica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste 'no discarica' ai Fori, Alfano: "Nessun errore della polizia"
RomaToday è in caricamento