Cronaca

Scontri 14 dicembre 2010, tra gli indagati D'Erme ed esponenti No Global

Tra i ventisei indagati per i disordini del 14 dicembre 2010 figurano l'ex consigliere comunale D'Erme, Bartolo di Action e alcuni appartenenti agli ambienti No Global

Tra i ventisei indagati per gli scontri avvenuti il 14 dicembre 2010 a Roma compaiono anche l'ex consigliere comunale capitolino Nunzio D'Erme, l'esponente di Action Bartolo Mancuso e Manuel De Santis, già condannato a tre anni di carcere per aver colpito alla testa con un casco un minorenne. A questi e ad alcuni appartenenti agli ambienti No Global è stato notificato l'avviso di chiusura dell'indagine, che precede la richiesta di rinvio a giudizio.

A seconda delle posizioni di ciascuno degli indagati, i reati contestati dal procuratore aggiunto Pietro Saviotti e dal sostituto Luca Tescaroli sono di deturpamento e imbrattamento di cose altrui, resistenza aggravata a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e danneggiamento seguito da incendio, travisamento in occasioni di manifestazioni pubbliche e promozione di riunione in luogo pubblico non preavvisata. Ad alcuni indagati è stato contestato anche il danneggiamento di quattro mezzi della polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri 14 dicembre 2010, tra gli indagati D'Erme ed esponenti No Global

RomaToday è in caricamento