Vigili, Clemente non convince l'Ospol: il 29 gennaio sarà sciopero

L'incontro in Prefettura tra il sindacato e l'amministrazione non avuto un esito positivo. In mattinata Cgil, Cisl e Uil in assemblea. Traffico in tilt

Altra giornata di mobilitazione oggi per i vigili della Capitale. Iniziata questa mattina alle 7 con due ore di assemblee indette da Cgil, Cisl e Uil, nel pomeriggio è arrivata la notizia della proclamazione dello sciopero da parte di una delle sigle sindacali in agitazione, l'Ospol-Csa. L'incontro in Prefettura di questa mattina tra i rappresentanti sindacali e i vertici della Polizia Municipale, tra cui anche il comandante del Corpo Raffaele Clemente, non è servito a riavvicinare le parti. Per il 29 gennaio sono state confermate 24 ore di sciopero. Al centro, 18 punti di rivendicazione “sui quali non abbiamo avuto segnali concreti dall'amministrazione”.

ASSEMBLEE Rimangono freddi i rapporti tra i vigili della Capitale e l'amministrazione capitolina. I caschi bianchi, che questa mattina si sono riuniti in assemblea lasciando per due ore le strade della Capitale, si sono detti “esasperati”. Il dito è puntato contro le scelte del sindaco Marino. “Nel corpo della Municipale il disagio cresce a livello esponenziale a causa dell'inconcludenza dell'amministrazione. Non si riesce ad aprire un tavolo di confronto. Non era mai successo prima. Sembra quasi che si voglia cercare uno scontro frontale. I vigili sono esasperati. Non si esclude lo sciopero dopo Natale ma siamo pronti anche a fare altre assemblee durante le feste” spiega Marco D'Emilia della Cgil. Scetticismo anche per l'annuncio che per il periodo natalizio ci saranno 400 vigili in più al giorno: “Ma dove li prendono? Per non parlare del 31 dicembre: ad oggi ancora non sappiamo nulla di come intende organizzarsi l'amministrazione”.

SCIOPERO BIANCO – A prospettare la possibilità di una sorta di sciopero bianco Francesco Croce della Uil: “La nostra protesta andrà avanti applicando in maniera pedissequa tutte le norme. Se il sindaco continuerà ad ignorarci dovremo intensificare le nostre iniziative. Ad esempio i vigili non prenderanno più servizio direttamente ai semafori ma andranno prima nelle sedi dei gruppi, nel rispetto della norma. Oppure le auto non verranno utilizzate se non in condizioni di efficienza meccanica o igienica dell'abitacolo” ha spiegato alludendo a iniziative che rallenterebbero il servizio. “Fino ad arrivare a vedere in strada i vigili senza divisa ma solo con addosso la casacca rifrangente e paletta”.

TRAFFICO – Nelle due ore, dalle sette alle nove, in cui i vigili sono stati assenti dalle strade romane alcune strade sono andate in tilt: rallentamenti e code si stanno registrando in via Salaria, via Flaminia, via Cassia, via Tuscolana, via Pontina, via Laurentina, via Aurelia, via Casilina, sulla tangenziale Est e in zona San Giovanni.

SCIOPERO Fallito invece l'incontro di questa mattina in Prefettura tra i rappresentanti sindacali dell'Ospol e quelli della Polizia Locale. Presenti il Comandante del Corpo Raffaele Clemente, il Vice Comandante Diego Porta, la Dott.ssa Caprioli del Dipartimento Personale e la Dottoressa Conti del Dipartimento Medicina Preventiva e Sicurezza sul Lavoro. L'organizzazione sindacale ha infatti indetto per il 29 gennaio uno sciopero di 24 ore di tutti i vigili urbani contro “l'immobilismo” dell'amministrazione comunale. Il sindacato però si è detto disponibile “a recedere dallo sciopero se entro il 20 gennaio il sindaco di Roma Ignazio Marino, essendo l'unico a trattare per la Polizia Locale avendo trattenuto a sé la delega sulla Polizia Locale, ritenesse utile aprire un tavolo di confronto con segnali concreti nella risoluzione dei 18 punti di rivendicazione oggetto della vertenza Polizia Locale Roma Capitale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE RICHIESTE - I punti sui quali chiedono l'attenzione i vigili sono: organico, medicina preventiva, assicurazione contro aggressioni, polizza arma da fuoco, strumenti di autotutela, documento di rischio strada, cabine protettive, sedi di casermaggio, parco auto, vestiario, previdenza integrativa, osservatorio epidemiologico malattie professionali e nuova organizzazione del lavoro incentrata sul Vigile di Quartiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento