Sciopero dei trasporti ridotto a 4 ore: arriva l'ordine della Prefettura

Scioperi ridotti a quattro ore e concentrati nella fascia oraria 8.30-12.30

Un venerdì un po' meno nero per chi usa i mezzi pubblici. Il prefetto di Roma infatti, con una propria ordinanza, ha disposto la riduzione a quattro ore dello sciopero del personale di Atac S.p.A. e di Roma Tpl S.c.a.r.l. programmato per il 29 settembre 2017. Lo stop sarà così limitato alla fascia oraria 8.30-12.30

Il provvedimento, adottato a seguito degli incontri di mediazione tenuti nella giornata di ieri, "si è reso necessario – spiega la prefettura – in considerazione della circostanza che una contemporanea astensione dal lavoro del personale di entrambe le aziende della durata di 24 ore per la data del 29 settembre, coinvolgendo la quasi totalità del sistema di trasporto della Capitale, potrebbe causare agli utenti rilevanti difficoltà, aggravate dal fatto che le astensioni si collocano nel giorno di venerdì, notoriamente caratterizzato da una considerevole presenza di viaggiatori e pendolari, e dall’incremento dei flussi turistici previsto nei giorni dal 28 settembre al 1 ottobre determinato dalle favorevoli condizioni climatiche".

L’ordinanza di precettazione, riducendo entrambi gli scioperi a quattro ore e concentrandoli nella fascia oraria 8.30-12.30 consente, secondo la prefettura, "nel rispetto del principio di proporzionalità, l’esercizio dell’astensione collettiva dal lavoro secondo modalità che salvaguardino anche la mobilità dei cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Resta valido invece lo stop di 24 ore da parte di Usb, con lo sciopero che interesserà tutte le altre categorie, esclusi i trasporti. Dura la presa di posizione Usb. Fabiola Bravi: "La precettazione è un atto gravissimo contro un diritto costituzionale. Un atto basato su presupposti deboli quali il bel tempo e la presenza dei turisti. Non c'è una straordinarietà degli eventi che presupponga l'intervento del Prefetto. C'è la consapevolezza che lo sciopero possa avere un'altra adesione e in forza di ciò, nonostante i sindacati abbiano rispettato tutte le regole, l'agitazione stessa viene precettata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento