rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Metro B e B1, sciopero selvaggio? "Alemanno prenda il toro per le corna"

I disagi si stanno attenuando. Oggi solo pochi minuti ma Atac continua ad avvertire su possibili disagi nelle prossime ore se saranno confermati i presunti turni scoperti dei macchinisti. Sulla questione sciopero continua la polemica

Questa mattina solo qualche minuto in più di attesa per le due linee metro B e B1. I ritardi sembrano attenuarsi anche se Atac mette comunque le mani avanti avvertendo di possibili disagi che potrebbero verificarsi nelle prossime ore, se saranno confermati i presunti turni scoperti dei macchinisti. La polemica invece non si calma e la questione "sciopero selvaggio" continua a far discutere. Di ieri il monito del sindaco Alemanno che ha dichiarato linea dura contro le agitazioni suscitando subito la risposta dei sindacati.

"Basta pasticci e polemiche sulla metro B1" dichiara Claudio Di Berardino, segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio. "Anziché minacciare i lavoratori o ricorrere addirittura al prefetto - continua - il sindaco Alemanno farebbe bene a richiamare l'azienda sollecitandola ad aprire urgentemente un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali per discutere l'organizzazione del lavoro necessaria a garantire un regolare servizio sulla metropolitana".

Per Aurigemma le parole del segretario altro non sarebbero se non un'ammissione di "colpa" che scagionerebbe l'amministrazione comunale da eventuali responsabilità legate a presunti problemi strutturali sulla nuova B1. Ricordiamo infatti che la polemica nasce da qui: la causa di ritardi e disagi accusati dagli utenti negli ultimi giorni sono da attribuire, come sostiene Atac, alle proteste dei macchinisti che lasciano scoperti i turni straordinari o, come invece attacca il Pd, a un malfunzionamento dei nuovi treni che nuovi non sono? I sindacati non hanno confermato ufficialmente che sia in corso uno sciopero ma hanno fatto comunque riferimento ad alcuni nodi da sciogliere legati all'organizzazione attuale dei turni di lavori. I nodi esisterebbero e, per qualcuno, sarebbe il caso di "prendere il toro per le corna".


"E' bene che il sindaco Alemanno raccolga l'appello della Cgil facendosi promotore di un tavolo di confronto con l'azienda e sindacati per sciogliere tutti i nodi. Di sicuro le dichiarazioni dell'assessore Aurigemma non rappresentano un contributo per pacificare la situazione, bensì sembrano benzina sul fuoco". Afferma Francesco Pasquali, capogruppo Fli alla Regione Lazio in merito al Tpl romano. L'assessore Aurigemma infatti, pur condividendo "la necessità di sedersi intorno a un tavolo" condanna fermamente quelli che a suo dire suonerebbero come "strumenti di ricatto nei confronti dell'Atac e dei cittadini romani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro B e B1, sciopero selvaggio? "Alemanno prenda il toro per le corna"

RomaToday è in caricamento