Sciopero, Roma Capitale si ferma. "In piazza siamo almeno dieci mila"

Il corteo dei dipendenti capitolini si è mosso da Bocca della Verità a piazza del Campidoglio. Il dato sul numero dei presenti alla protesta è stato fornito da Cgil

Foto di A. Ronchini/Romatoday

Questa mattina l'esercito di capitolini ha riempito piazza del Campidoglio, dopo un brevissimo corteo partito da Bocca della Verità. La rabbia dei lavoratori va avanti da settimane: si protesta contro l'assenza di una politica di sviluppo della città, culminata con la vicenda dei tagli al salario accessorio.

I manifestanti hanno sventolato bandiere dei sindacati e cartelli di protesta, qualcuno è salito sul tetto con uno striscione eloquente: "Tricarico 180mila, Fucito, 180mila, Girella 130mila". Gli stipendi dei dirigenti comunali scelti da Marino.

Nel caos della protesta è apparsa, spaesata dal caos, una coppia di fidanzati stranieri pronti alle nozze. E qualcuno ha urlato nel tripudio generale: "Chi li sposerà? Qui nessuno sta lavorando, solo il sindaco". Già, il primo cittadino è arrivato in mattinata a palazzo Senatorio con la sua bicicletta, accolto da un boato di fischi dei manifestanti [IL VIDEO]

E' la prima volta che a Roma Capitale si assiste a uno stop di massa dei dipendenti. Gli asili sono rimasti chiusi, i municipi fermi, il servizio anagrafico attivo solo ai livelli minimi garantiti dalla legge. A incrociare le braccia anche i caschi bianchi, con le organizzazioni sindacali Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl, Csa.

LE RAGIONI DELLA PROTESTA

STRADE SENZA VIGILI - "C'è una grande partecipazione della Polizia Municipale. Almeno l'80% dei vigili sta scioperando" ha commentato Francesco Croce della Uil. "I servizi garantiti dalla legge sono coperti​ ovvero due unità territoriali per ogni municipio più un'unità al centralino. Il servizio minimo è infatti di tre vigili per municipio".

Già nella notte alcuni gruppi sono rimasti scoperti. Hanno scioperato le pattuglie di Prati, Nomentano, Tiburtino (anche l'infortunistica mortali, quindi due pattuglie), Prenestino, Appio, Tuscolano, Tintoretto, Aurelio, Montemario, GPIT e una pattuglia di Trevi. 

Sul fronte traffico si sono registrate durante la mattina code​ e rallentamenti in varie zone della città e in particolare sulle principali direttrici verso il centro e nella zona del corteo. Tanto che a dirigere le auto sul Lungotevere alcune pattuglie della polizia di Stato hanno fatto le veci della Municipale. 

"MARINO CI ASCOLTI" - Duro l'attacco di Giancarlo Cosentino della Cisl al primo cittadino: "Noi siamo Roma, siamo il suo orgoglio. Eccoci, Marino dovrà ascoltarci, dovrà ascoltare tutte queste persone che ogni giorno ci mettono la faccia". "Non hanno un progetto, noi l'abbiamo. Loro pensano al Colosseo, alla pedonalizzazione e si scordano la periferia. Non hanno un'idea di Roma". ​

"Qui in piazza del Campidoglio siamo almeno diecimila - ha fatto sapere  il segretario di Fp-Cgil Roma e Lazio, Natale Di Cola - considerato che molti non sono ancora arrivati. L'adesione allo sciopero e' all'80%, centinaia di scuole sono chiuse cosi' come molti dipartimenti dei municipi mentre molti gruppi di polizia locali non sono operativi".

IL COMMENTO DEL SINDACO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento