Sciopero 8 marzo, a rischio anche la raccolta rifiuti. Ama: "Disagi limitati"

L'azienda: "Attivate le procedure tese ad assicurare durante lo sciopero servizi minimi essenziali e prestazioni indispensabili"

Non solo bus, tram, metro e ferrovie. Lo sciopero indetto per mercoledì 8 marzo, a livello nazionale, coinvolgerà anche ai servizi di pulizia e raccolta rifiuti. All'agitazione proclamata da Usb (Unione Sindacale di Base) si è aggiunta anche l'Usi (Unione sindacale italiana) e alla protesta è prevista l'adesione anche dei lavoratori di Ama. L'azienda, "in base a precedenti casi del genere, prevede un’incidenza limitata sull’erogazione complessiva dei servizi aziendali". 

Tuttavia "ha comunque attivato le procedure tese ad assicurare durante lo sciopero servizi minimi essenziali e prestazioni indispensabili: Pronto Intervento a ciclo continuo; raccolta pile, farmaci e siringhe abbandonate; pulizia mercati; raccolta rifiuti prodotti da case di cura, ospedali, caserme, ecc". Interessati dallo sciopero, con le stesse modalità, anche gli operatori del comparto Settore Funerario. E "anche in questo caso, sono stati predisposti i servizi minimi essenziali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento