Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Sciopero, il 6 settembre a rischio bus, tram, metro, ferrovie

L'agenzia per la Mobilità annuncia che il 6 settembre saranno a rischio bus, tram, metro, ferrovie urbane ed extra urbane. Disattivati i varchi diurni delle Ztl

Martedì 6 settembre è in programma lo sciopero nazionale di 8 ore del trasporto pubblico. La protesta, si svolgerà dalle 9 alle 17 e coinvolgerà i lavoratori Atac, Roma Servizi per la Mobilità, Roma Tpl e Cotral. Per l’occasione l’Amministrazione capitolina ha disposto il libero accesso a Centro storico e Trastevere. Quindi saranno disattivati i varchi diurni delle Ztl. È quanto si legge in una nota dell’Agenzia per la Mobilità.

Saranno a rischio bus, tram, metro, ferrovie urbane Roma Lido, Termini Giardinetti e Roma Civita Castellana Viterbo, le linee periferiche Roma Tpl, le linee extraurbane Cotral e i servizi gestiti dall’Agenzia per la Mobilità. Nella protesta è coinvolto il personale viaggiante e interno, compresi addetti alla verifica dei titoli di viaggio, addetti ai parcheggi, ausiliari del traffico e lavoratori delle biglietterie.

Possibili ripercussioni anche sul fronte dei servizi offerti dall’Agenzia per la Mobilità: sportello al pubblico di piazzale degli Archivi 40, contact center, numero verde persone con disabilità 800154451; box informazioni di Termini e Fiumicino e check-point bus turistici.

Sono esclusi dallo sciopero portieri, guardiani, addetti ai centralini telefonici e ai servizi di sicurezza compresi quelli delle metropolitane. Lo sciopero sarà attuato nel rispetto della normativa vigente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero, il 6 settembre a rischio bus, tram, metro, ferrovie

RomaToday è in caricamento