Cronaca

Scioperi: venerdì 22 giugno a rischio bus, tram e metro

Per 24 ore si fermeranno gli aderenti all'Unione sindacale di Base. Saranno rispettate le fasce orarie a garanzia degli utenti, da inizio servizio e sino alle 8,30 e tra le 17 e le 2

Roma bloccata: da un lato lo sciopero generale, dall'altro Scipione l'ondata di caldo record che sta segnando la città gettandola in una canicola da cui è difficile emergere. In questo clima i trasporti saranno fermi o a rischio.

Il 22 giugno, il servizio di bus, tram, metropolitane e ferrovie urbane Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, sarà a rischio a causa della protesta di 24 ore indetta dall’Unione Sindacale di Base (USB). Per il servizio dei bus notturni sono invece possibili riduzioni di corse nella notte tra giovedì e venerdì. Lo comunica l’Agenzia per la mobilità.
 
Come di consueto saranno rispettate le fasce orarie a garanzia degli utenti, da inizio servizio e sino alle 8,30 e tra le 17 e le 20
, mentre lo stop alla circolazione dei mezzi pubblici potrà scattare dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Per il servizio gestito da Atac (bus, tram, metrò e ferrovie regionali), tuttavia, la protesta inizierà alle 9 e non alle 8,30 mentre le linee di bus gestite da Roma Tpl potranno fermarsi a partire dalle 8,30.

LA DIRETTA SULLO SCIOPERO DEI TRASPORTI

A rischio anche treni e aerei

IL PERCORSO DEL CORTEO

 
La protesta potrà determinare interruzioni del servizio nelle attività al pubblico dell'Agenzia Roma servizi per la mobilità
: sportello al pubblico di piazzale degli Archivi 40, box informazioni di Termini e Fiumicino, check-point bus turistici di Aurelia, Laurentina e Ponte Mammolo, contact center infomobilità (0657003) e numero verde persone con disabilità 800154451.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperi: venerdì 22 giugno a rischio bus, tram e metro

RomaToday è in caricamento