menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero Atac 12 settembre: tre sindacati si sfilano ma la protesta resta

Dopo l'incontro in assessorato Sul, Utl e Fast hanno revocato la convocazione

Lo sciopero resta, ma le sigle sindacali che incroceranno le braccia si riducono. Dopo l'incontro di ieri con l'assessora alla Mobilità Linda Meleo e il delegato al Personale della sindaca Antonio De Santis in merito al sul concordato preventivo, Sul, Utl e Fast hanno revocato l'agitazione di quattro ore, dalle 8.30 alle 12.30, indetta per martedì 12 settembre. Una decisione assunta "sulla base delle rassicurazioni date dal Campidoglio durante il confronto, riguardanti la salvaguardia dei livelli occupazionali e salariali, nonché in virtù della volontà espressa di mantenere Atac pubblica. Temi che sono il volano principale delle nostre azioni sindacali" dichiarano in una nota congiunta il Segretario Regionale del Sulct Renzo Coppini, il Segretario dell’Utl Antonio Casadei e il Segretario Regionale Fast Mobilità-Confsal Aniello Carpenito.

La mobilitazione era stata indetta in seguito alla "macata convocazione delle parti e visto che ieri si è tenuto un incontro presso l'assessorato ci è sembrato corretto revocare lo sciopero" spiega Coppini a Romatoday. "Ieri l'amministrazione ha anche chiesto collaborazione alle rappresentanze sindacali. Inoltre ci sono anche arrivate rassicurazioni in merito al rispetto dei livelli occupazionali e salariali per i lavoratori e soddisfa la decisione di affidare in house il servizio ad Atac fino a 2024. Ora attendiamo la documentazione e il piano industriale. Gli impegni devono essere seguiti da atti concreti, ci aspettiamo un urgente avvio dei negoziati di merito". 

Per martedì resta in piedi lo sciopero indetto da Orsa Tpl e Faisa Confail. Bus, tram, metropolitane e le ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo restano a rischio delle 8,30 alle 12,30. 

Proteste anche per Roma Tpl. Nella stessa fascia oraria tra le 8,30 e le 12,30, uno sciopero, indetto dai sindacati Cgil, Cisl, Uil e Faisa Cisal, interesserà i bus periferici.

Sempre martedì doppio sciopero anche per Cotral. L’organizzazione sindacale Sul-Comparto Trasporti ne ha proclamato uno di 24 ore con astensione dalle prestazioni lavorative da mezzanotte alle 5:29, dalle 8:30 alle 16:59 e dalle 20 a fine servizio. L’organizzazione sindacale Cambia – Menti M410 ha proclamato uno sciopero di 4 ore con astensione dalle prestazioni lavorative dalle 12:30 alle 16:30. Le fasce di garanzia saranno rispettate. Il servizio di bus extraurbani potrà subire disagi e/o soppressioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento