Cronaca

Scioperi: Cotral, treni e trasporto pubblico, un altro giorno di fuoco

Si è concluso oggi lo stop degli autisti Cotral. Dalle 21, via allo sciopero nazionale dei treni. A partire dalla mezzanotte lo sciopero del trasporto pubblico che domani paralizzerà la città

Un altro giorno di passione attende chi utilizza i mezzi pubblici per raggiungere la città. Immaginate di essere un pendolare. Bene, anche domani armatevi di pazienza. Se infatti oggi per raggiungere Roma avete utilizzato gli autobus della Cotral, è stata certamente un'impresa riuscire ad entrare in città.

Colpa dello sciopero degli autoferrotranvieri che ha fatto sì che dalle ore 8,30 alle ore 17.00  e dalle 20 fino a fine servizio gli autobus extraurbani siano rimasti nei depositi. Chi ha raggiunto Roma con i Cotral è stato obbligato a muoversi nelle fasce di garanzie. L'alternativa? La macchina. Per chi ha potuto il treno.

Questo però solo fino alle 21. Infatti dopo quell'ora si fermeranno anche i treni e lo faranno per 24 ore. Molti regionali dovrebbero essere garantiti, ma visto il numero di sindacati aderenti allo sciopero nulla è certo.


I veri disagi però in città dovrebbero arrivare domani. A partire da mezzanotte, per 24 ore, il trasporto pubblico si fermerà definitivamente. A rischio, metro, bus, tram e ferrovie Roma Giardinetti, Roma Ostia e Roma – Viterbo. Garantite le fasce di garanzia, dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17.30 alle 20.30.

GIOVEDI 31 MARZO SCIOPERO DEI TRENI

GIOVEDI' 31 MARZO SCIOPERO COTRAL

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperi: Cotral, treni e trasporto pubblico, un altro giorno di fuoco

RomaToday è in caricamento