Ritrovato scheletro di età romanica sulla spiaggia, a Ladispoli selfie e "inciviltà"

Il monito dell'assessore alla cultura: "Manomettere lo scavo è un reato". Il rinvenimento da parte di una turista a Palo Laziale

Foto di Centro Mare Radio

Quando le passeggiate in spiaggia riservano "belle" sorprese e non solo tramonti mozzafiato e onde blu. E' successo a Ladispoli, nella nota cittadina balneare del litorale laziale dove è tornato alla luce uno scheletro, collocato all'interno di una tomba "cappuccina" di età romana. Per contro, però, la voglia di cimentarsi con gli oramai immancabili"selfie" fa da controaltare alla scoperta archeologica, con decine di bagnanti in "pellegrinaggio" davanti le ossa venute alle luce per scattarsi foto ricordo, con il rischio di danneggiare l'area, delimitata al pubblico come indicato dalla Sovrintendenza. La scoperta lo scorso 11 agosto, sulla spiaggia di Palo Laziale. 

Lo scheletro scoperto da una turista

A rendersi protagonista involontaria della scoperta una turista in vacanza a Ladispoli che ha immediatamente allertato le forze dell'ordine pensando al peggio, ad un cadavere. Sul posto sono giunti anche gli uomini della capitaneria di porto e della Dolphin associazione di protezione civile.

Tomba cappuccina di età romana

In realtà le ossa appartengono ad uno scheletro collocato all'interno di una tomba "cappuccina" di età romana. Il reperto archeologico è stato messo in sicurezza ma continua a destare notevole curiosità tra i bagnanti e i residenti della città.

I selfie con lo scheletro di Ladispoli

Già perché qui è iniziato un vero e proprio "pellegrinaggio" con decine e decine di persone che vogliono scattare una foto ricordo con lo scheletro di Ladispoli. E quale modo migliore di un selfie? Non si tratta comunque del primo ritrovamento che avviene in città, negli anni altri scheletri sono stati ritrovati in diverse zone della cittadina laziale. 

"Manomettere lo scavo è una violazione della legge"

E' l'assessore alla cultura del Comune di Ladispoli a lanciare un monìto dalla sua pagina FB questa mattina: "Il sito, nella giornata di ieri era stato chiuso e sigillato come da indicazioni della sovrintendenza - ha continuato - manomettere lo scavo, toccare, asportare pezzi è una violazione della legge. Possibile che si scenda a tali livelli di inciviltà? L'amministrazione è pronta a denunciare i colpevoli".

Scheletro spiaggia Ladispoli 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento