Cronaca

Ricettava monete antiche a Porta Portese: denunciato lo “Sceriffo”

Il 66enne romano è stato colto a vendere monete antiche presso il noto mercato domenicale. A seguito di analisi le monete di epoca romana sono risultate estratte da scavi clandestini

Era conosciuto con il soprannome di "Sceriffo" per gli stivali da cow boy che era solito calzare.  Lui, romano di 66 anni, di professione faceva il ricettatore di monete antiche ed altri oggetti di epoca romana e bizantina, estratte durante scavi clandestini.

La polizia di stato ha sorpreso "lo Sceriffo" nel corso di un servizio domenicale presso il noto mercato di Porta Portese e lo ha denunciato per ricettazione.

Visionate da esperti archeologi e numismatici, le monete sono state dichiarate di grande importanza non tanto per la peculiarità dei singoli esemplari quanto per varietà che arriva ad abbracciare tutta la monetazione antica, sia in senso cronologico che in senso geografico
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettava monete antiche a Porta Portese: denunciato lo “Sceriffo”

RomaToday è in caricamento