menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Termini-Albano: marinano la scuola e prendono a sassate il treno

Sono 4 i minorenni residenti a Ciampino fermati dalla Polfer. Caccia ad una quinta persona. Denunciati al Tribunale dei Minorenni per il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti

Stavano attendendo l'orario per rientrate in casa dopo aver marinato la scuola. Nell'attesa hanno pensato bene di passare il tempo prendendo a sassate un treno che transitava sulla linea Roma Termini-Albano Laziale. A scoprire il pericoloso passatempo gli agenti della Polfer Lazio, diretti da Domenico Ponziani. Il fermo dei ragazzi, tutti minorenni di età compresa tra i 15 ed i 16 anni, nel pomeriggio di ieri 6 marzo al chilometro 15 della linea ferroviaria che collega la Capitale alla cittadina dei Castelli Romani.

POLFER IN PATTUGLIAMENTO - I cinque sono stati notati dagli agenti della Polizia Ferroviaria in servizio di pattugliamento operativo a bordo del treno 7355 che hanno notato alcuni ragazzi nei pressi dei binari intenti a lanciare dei sassi della massicciata contro il convoglio all’atto del suo passaggio. Subito i poliziotti hanno avvertito i colleghi in servizio presso gli uffici della Polfer,  fornendo una descrizione particolareggiata dei ragazzi e gli agenti, arrivati nella località indicata,  hanno sorpreso 3 giovani che, nonostante il treno fosse transitato stavano ancora lanciando dei sassi contro un segnale della linea.

QUATTRO FERMI - Immediatamente i poliziotti sono riusciti a bloccare tre di questi procedendo al loro accompagnamento negli uffici della Polfer. Successivamente, grazie ad un giacchetto dimenticato sul posto, gli agenti sono riusciti ad identificare anche un quarto minore. Il convoglio ferroviario non ha subito danneggiamenti ma solo lievi graffi sulle vetture dovute al lancio di sassi.

RESIDENTI A CIAMPINO - I quattro ragazzi tutti minorenni, di età compresa tra i 15 e 16 anni, abitanti a Ciampino, sono stati denunciati al Tribunale dei Minorenni per il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti. Sono in corso accertamenti per identificare anche il quinto giovane. Da accertamenti successivi si è appurato che i ragazzi avevano “marinato” la scuola e stavano attendendo l’orario per fare rientro in casa.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento