menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Compra cellulari ma al loro posto trova saponette: la truffa del pacco stile anni 90

Il truffatore aveva incollato la cerniera del borsello per guadagnare tempo e fuggire

Ha contrattato per vendere 3 cellulari a 250 euro ma poi ha scambiato i telefoni con due saponette: la Polizia di Stato arresta il truffatore. In seguito ad una denuncia di truffa sporta da un turista negli uffici della Polizia di Stato, gli investigatori del commissariato Celio hanno predisposto mirati servizi in zona chiudendo il cerchio risalendo all'autore dalla truffa del pacco, come la ricordiamo nei più famosi film degli anni 90.

Dopo pochi giorni durante i controlli, i poliziotti hanno visto un uomo a bordo di uno scooter, corrispondente alle descrizioni date dalla vittima, mostrare alcuni telefoni ad uno straniero e, ricevuti 250 euro, mettere i cellulari in un borsello e consegnarne un altro all'acquirente.

Mentre il malcapitato cercava di aprire il borsello, che poi ha scoperto avere la cerniera incollata per permette al truffatore di guadagnare tempo e fuggire, quest'ultimo ha cercato di scappare sul suo motorino ma è stato prontamente bloccato ed arrestato dagli agenti del commissariato Celio.

Perquisito, un italiano di 52 anni, aveva addosso la merce per la quale aveva ricevuto il denaro, nel borsello consegnato invece c’erano soltanto due saponette. L'uomo è stato arrestato e l'Autorità Giudiziaria ne ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento