Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Via Cipro

Sangue sul marciapiede e nel portone, panico nel quartiere. Il "giallo" risolto dai carabinieri

Al Trionfale ore di voci incontrollate. L'intervento dei militari ha ricostruito l'accaduto

"Hanno ammazzato una persona", "C'è stato un omicidio", queste le voci incontrollate che nel volgere di poche ore hanno creato un caso allarmando gli abitanti del Trionfale. Un allarme passato di bocca in bocca, di cellulare in cellulare, amplificando l'accaduto.

Le macchie di sangue e le voci del quartiere

Ad alimentare il giallo una serie di macchie di sangue con delle impronte di scarpe che da un cassonetto per la raccolta dei rifiuti arrivavano sin davanti un portoncino. Da qui le voci più disparate che, passando di bocca in bocca, sono cresciute a dismisura sino ad arrivare a pensare che ci potesse essere stato appunto "un omicidio" nella palazzina dove arrivavano le macchie di sangie, tanto da richiedere l'intervento delle forze dell'ordine. 

Arrivano i carabinieri

Proprio l'arrivo delle forze dell'ordine, con diverse auto presenti, nell'immediato, invece di spegnere le voci le ha ulteriormente alimentate. I carabinieri hanno però risolto il "giallo" ricostruendo l'accaduto. Un anziano, con problemi psichiatrici, dopo essersi ferito non si è medicato e, dopo essere sceso in strada nella serata di giovedì per gettare la spazzatura, ha lasciato una scia di sangue che ha fatto temere il peggio. 

Cosa è successo

Sangue coagulato, come accertato dai carabinieri intervenuti sul posto che hanno semplicemente seguito la scia arrivando davanti al portone di casa del 74enne. Riusciti a farsi aprire il portoncino hanno trovato l'uomo sporco di sangue. Nella casa tanto disordine, sporcizia e rifiuti ovunque. Richiesto l'intervento del 118 l'uomo è stato medicato sul posto. Alla richiesta di come si fosse ferito è stato però evasivo e non ha fornito indicazioni ai carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangue sul marciapiede e nel portone, panico nel quartiere. Il "giallo" risolto dai carabinieri

RomaToday è in caricamento