menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza mascherina davanti al ristorante si scaglia contro i poliziotti: “Faccio quello che voglio”

Arrestata per resistenza e oltraggio una donna che martedì sera è stata invitata da due agenti in divisa a indossare una protezione

Era senza mascherina davanti a un ristorante in zona San Pietro e ha inevitabilmente attirato l’attenzione di due poliziotti che stavano pattugliando la zona e l’hanno invitata a indossarla. Alla loro richiesta però la donna, 38 anni, ha reagito con violenza, inveendo e sputandogli contro.

È successo martedì poco dopo le 22: la donna, stando a quanto riferito dagli agenti, si è subito mostrata ostile rifiutandosi inizialmente di dare il proprio documento, sostenendo di “fregarsene della legge italiana” e dicendosi convinta a “fare quello che voleva all'aperto”. La situazione è quindi degenerata quando i poliziott, vedendola alterata, hanno provato a calmarla per chiedere nuovamente il documento, richiesta cui la 38enne ha reagito sputando sulla divisa di una dei due e sferrando calci nel tentativo di liberarsi.

A quel punto sul posto sono arrivati altri agenti che hanno aiutato i colleghi a bloccarla. Portata in commissariato, è stata identificata e arrestata per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Davanti al giudice che l'ha processata per direttissima ha confermato le sue idee, sostenendo di "non essere d'accordo sull'indossare la mascherina all'aperto" e chiarendo di avere reagito per divincolarsi dalla presa degli agenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento